AgendaVini e Ristorazione

Merlara DOC a Montagnanese in Fiera

La doc Merlara è protagonista della 16^ edizione di “Montagnanese in Fiera”,  l’evento dedicato alla valorizzazione ogni aspetto dell’economia rurale e della tradizione agricola del territorio, a cui partecipano circa 300 espositori da tutta Italia del settore agricolo ed artigianale.

Dal 29 settembre al 1° ottobre 2017, a Montagnana, borgo cinto da mura medievali, in provincia di Padova vengono proposte tre serate di avvicinamento ai vini Merlara, abbinati alle specialità della tradizione locale.
Inoltre, sabato 30 settembre, alle ore 10, in occasione del convegno dedicato alla gestione del vigneto in prospettiva degli eventi climatici, che si tiene nella Sala Veneziana del Castello di Montagnana, un focus di approfondimento viene dedicato alla denominazione del Merlara.

«La DOC Merlara è nata con l’intento di dare valore alla produzione vitivinicola di queste terre – spiega Luigino De Togni, presidente del Consorzio di tutela – dove molti giovani agricoltori hanno deciso di intraprendere una viticoltura di qualità per offrire al consumatore il meglio che questi vitigni possono dare. Compito del Consorzio è aiutare il comprensorio a crescere e iniziative come quelle presentate a Montagnana vanno in questa direzione».

La Denominazione d’Origine Controllata Merlara è stata approvata nel 2000 e il 26 gennaio 2001 è stato costituito il Consorzio di tutela. Negli ultimi 15 anni, la superficie viticola dei soci, distribuiti in nove comuni tra Padova e Verona, è sensibilmente aumentata con un ritmo tra i più alti del Veneto, passando dagli iniziali 250 ettari agli attuali 628. Spicca il comune di Merlara con 258 ettari.

Sedici le varietà coltivate: oltre a Marzemino e Malvasia, i vitigni storici, grazie alle continue richieste di ristrutturazione e di nuovi impianti, crescono gli ettari coltivati a Pinot Grigio, attualmente 157, e sono incentivati quelli riservati a Glera, che salgono a 247.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button