Borgo Antico: un ristorante sul passo

Borgo Antico: un ristorante sul passo

Print Friendly, PDF & Email

Il Borgo Antico sono loro: Stefano e Patrizia. Dopo l’avvio nella bellissima location di Lucolena il ristorante si è spostato ancora più in lato, al passo del Sugame. Il Borgo Antico e Sosta del Viandante ora guarda verso Greve da una parte e dall’altra la strada porta verso San Giovanni Valdarno, verso Arezzo. Siamo in mezzo al bosco pur essendo vicinissimi alla strada che sale fino a raggiungere i 532 metri.  Poche, anzi pochissime le auto ma tanta bontà  e tipicità in cucina.

borgo-antico-internoIl Borgo Antico, in qualunque parte del mondo si sposti sono LORO, cioè Patrizia e Stefano, lei ai fornelli, lui in sala. Un ambiente classico e semplice, come quello che ci si aspetta in una trattoria in mezzo al bosco. Pochi “fronzoli” alle pareti, pochi  “personaggioni” immortalati e appesi, perché qui deve parlare la cucina.
Al Borgo Antico quando si parla di cucina tradizionale lo si fa sul serio: non aspettatevi mezze porzioni, due olive per decorazione o tre foglie d’insalata. Il menù è di stagione tranne qualche raro piatto che i clienti affezionati chiedono da sempre. Poche cose, fresche, di stagione e a km zero.

La bistecca alla fiorentina è un classico, come d’inverno la ribollita, ma anche i pici al ragù di cinghiale, pappardelle alla lepre. Qui si posso trovare i piatti della “nonna” e appunto alcuni clienti chiamano e “ordinano”: braciole rifatte, polpettine, pasta fatta in casa, un piccione e altro ancora. E Patrizia, paziente, cucina e soddisfa i palati anche più esigenti con la sua cucina “di casa”.Patate arrosto al rosmarino, fagioli rigorosamente zolfini, erbe di stagione, piatti di affettati misti toscani, crostini, vino buono e per finire cantucci fatti in casa e un bicchierino di vin santo di  quello da preti cioè di quello “bono”.
Stefano si rammarica che certi clienti oggi cercano solo il prezzo e non capiscono il perché, per esmpio,  un piatto di fagioli (zolfini) possa costare un po’ di più.  Dietro la materia prima utilizzate al Borgo Antico non c’è  mai un “acquisto tanto per fare”  e anche l’olio è talmente buono che le fette di pane con l’olio vanno via a filoni interi .patrizia in cucina _n

La ristorazione è una cosa seria e Stefano e Patrizia lo sanno bene. La loro passione sembrava calata dopo esser stati costretti a lasciare la bella location di Lucolena a causa di un affitto aumentato a dismisura (per la cronaca quel luogo ora non serve a nessuno, ma i proprietari italiani son fatti  così…). La ristorazione a 360 gradi comprese le merende  a base di affettati e formaggi scelti per i “viandanti che passano e si fermano per una sosta”.

Gli stranieri che arrivano a Borgo Antico portano con sé bambini che cercano hamburger e patatine surgelate e  Stefano è costretto a dire che qui si mangia toscano  e basta. Poi assaggiano e gradiscono. Quindi se cercate l’America nel piatto non andate al Borgo Antico, se invece la Toscana è il vostro obiettivo, Stefano e Patrizia vi aspettano.

Roberta Capanni

 

Indirizzo: Passo del Sugame, Greve in Chianti FI
Telefono:055 851024
Borgo antico _n

About The Author

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Related posts