Santa Massenza va in scena “la notte degli alambicchi accesi”

Santa Massenza va in scena “la notte degli alambicchi accesi”

Print Friendly, PDF & Email

E’ cominciato il conto alla rovescia in Trentino per il duplice l’appuntamento con i Mercatini di Natale e con la “Notte degli alambicchi accesi” che animerà la Valle dei Laghi, in particolare l’antico borgo di Santa Massenza , culla della grappa trentina. 

 

Proprio qui, infatti, durante il weekend del 6-8 dicembre 2019, si terrà in notturna uno spettacolo teatrale itinerante dedicato all’arte della distillazione artigianale della grappa trentina.

Partendo dalla tradizione del passato e dalle numerose famiglie di distillatori che lavoravano nel paese, il racconto allargherà gli orizzonti al presente e agli scenari futuri di questa importante attività, che ancora oggi continua a suscitare fascino e passione.

Sarà l’occasione per conoscere i procedimenti scientifici e simbolici indispensabili per ottenere la separazione della materia leggera da quella pesante, e tutte le evoluzioni necessarie per arrivare all’elevazione della qualità che permette di ottenere un prodotto eccellente. Lo spettatore, dotato di audioguida, sarà condotto lungo le vie del paese per assistere a scene sulla fisica dell’alambicco e a performance video virtuali, a canti lirici poetici e a brindisi naturalmente a base di grappa.

Non solo grappa. Ogni sabato e domenica, dal 30 novembre al 22 dicembre 2019, l’atmosfera dell’Avvento avvolge il piccolo borgo di Santa Massenza grazie al ricco programma “Vite di luce”.

I mercatini artigianali mettono in mostra prodotti rigorosamente fatti e confezionati a mano, selezionati per offrire il meglio dell’home made; inoltre spettacoli itineranti, musicali e appuntamenti culturali riscaldano gli animi dei visitatori. Ampio spazio è dedicato ai bambini, con numerosi laboratori creativi e attività divertenti, tra cui anche la corsa non competitiva “Rin…corri Babbo Natale”; mentre gli adulti troveranno le distillerie aperte per una visita e magari qualche buon assaggio di grappa.  

La Valle dei Laghi dista quindici minuti da Trento ed è famosa per il particolare clima mite dove l’acqua domina il paesaggio. Un paesaggio scandito dalla vegetazione alpina che gradualmente lascia il posto a quella mediterranea, in un’alternanza di piccoli rilievi, distese di frutteti, vigneti, oliveti, profili dolomitici in lontananza, laghi romantici e imponenti castelli. Qui si trova il piccolo borgo di Santa Massenza, la piccola Nizza del Trentino, località considerata la culla della grappa artigianale, dove l’arte distillatoria è una tradizione centenaria. Fino agli anni Ottanta erano ben 13 le distillerie in un paesino di poche centinaia di abitanti, oggi sono cinque e producono grappe di eccellente qualità. Durante l’inverno, al piacevole tepore degli alambicchi in rame, si possono seguire tutte le fasi della lavorazione della grappa e soprattutto farsi raccontare dai maestri distillatori storie e leggende che hanno popolato questo borgo. In tempi lontani, infatti, le distillerie alimentavano giorno e notte le caldaie con legno di pino, ricco di resina adatta a generare una fiamma lunga, mentre il distillatore controllava la “cotta” e attendeva il profumo e le prime gocce di grappa.

Nelle distillerie che ancora oggi portano avanti la tradizione si può trovare un’ampia scelta di grappe classiche, ricavate da vinacce locali e trentine, grappe con infusione d’erbe, liquori a base di grappa e distillati di frutta.

 

Gli eventi di Santa Massenza fanno da cornice al grande appuntamento del Mercatino di Natale di Trento, che dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020 riscalderà la città di Trento di una magica atmosfera natalizia.

Oltre 90 casette di legno, con il meglio dell’artigianato locale e le specialità della gastronomia regionale, animeranno le storiche piazza Fiera e piazza Cesare Battisti, mentre il grande albero di Natale domina Piazza Duomo. Piazza Santa Maria Maggiore ospiterà le attrazioni per le famiglie e i bambini, tra cui la casa di Babbo Natale, con la slitta magica e i folletti che intrattengono i bimbi, numerosi laboratori didattici e ricreativi.

Le innovative luminarie metteranno in luce la città, da girare anche con il comodo trenino del Natale che mette in collegamento il centro storico con le piazze più defilate. Un’occasione per visitare l’elegante città di Trento, alla ricerca delle tracce che la storia ha lasciato nel tempo. (GIUSEPPE CASAGRANDE)

 

 

 

 

 

About The Author

Related posts