Info & Viaggi

Raccontare il gusto siciliano

Il talento dello chef Ciccio Sultano incontra la vocazione enologica dell’Etna nell’Osteria di Cantine Nicosia, con le migliori etichette della Tenuta. Il risultato, una cena speciale.

ciccio sultano

Una serata memorabile col genio di Ciccio Sultano, chef stellato fra i migliori d’Italia presso l’Osteria di Cantine Nicosia, con un menu costruito per esaltare l’eleganza delle migliori etichette delle Tenute Nicosia, condotta dal giornalista enogastronomico Nino Aiello.

 

Oltre cento ospiti sono stati deliziati dai piatti dell’alta cucina siciliana, accompagnati dalla selezione di vini di Cantine Nicosia. Un grande inizio con le Tartare di manzo con finto tartufo e salsa d’uovo e le Triglie rosse di scoglio farcite di chinotto con zuppa di mandorla pizzuta d’Avola, abbinati rispettivamente con il Fondo Filara Grillo Doc Sicilia Bio 2016 e il superbo Monte Gorna Etna Bianco Doc 2012. Delizioso il primo, Gnocchi di patate al Ragusano Dop, con polpettine di seppia e maiale, al sugo di vongole e cozze, con salsa alla carbonara. In abbinamento il Fondo Filara FrappatoDoc Sicilia Bio Vegan 2016.

antipasto1con vino

A seguire Ricciola con fiori di capperi Iblei, olive nere fiore farcite, baccelli di fagioli e salsa affumicata per esaltare l’elegante Monte Gorna Riserva Etna Rosso 2011. Per finire, un cannolo di ricotta vaccina ragusana, zuppa calda di fichi d’india di San Cono e sorbetto di mandorla pizzuta d’Avola, in abbinamento ad un Malvasia liquoroso. Con questi piatti, il “signore dei sapori”, Ciccio Sultano è riuscito a creare un connubio perfetto con i vini delle Cantine Nicosia, facendo assaporare il gusto siciliano, attraverso una sapiente manipolazione dei prodotti tipici dell’Isola.

secondo

Cantine Nicosia non è nuova a iniziative del genere, infatti il ristorante creato all’interno delle tenute, L’Osteria di Cantine Nicosia, è diventato crocevia di gourmet che vengono a degustare i piatti di chef famosi dell’Isola, in abbinamento con i migliori vini di Tenute Nicosia.

insegna1

L’Azienda, che ha sede a Trecastagni, lungo il versante sud-est dell’Etna, è a conduzione familiare, gestita adesso dalla quinta generazione dei Nicosia; una bella realtà, fra le prime dieci aziende vitivinicole siciliane. I figli di Carmelo Nicosia, Graziano e Francesco, oggi guidano l’Azienda con la filosofia del rispetto assoluto dell’ambiente, infatti hanno sposato la causa del biologico e bio vegano, per offrire vini di qualità ad impatto zero.

vulcano

Nelle Cantine Nicosia, la tradizione del territorio si sposa con le più avanzate tecnologie. I vigneti rappresentano dei Cru, distribuiti a 700 metri slm., su dei crateri spenti che costellano l’Etna, oltre ad una vasta tenuta a Vittoria, nel ragusano, zona di produzione del Cerasuolo di Vittoria, unica Docg siciliana.

vini6

I vini di Cantine Nicosia sono distribuiti in 28 Paesi, con una presenza capillare negli Stati Uniti, Germania e Inghilterra.

 

Piero Rotolo

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button