Punti di Vista

Quello che ci fa male ci fa morire

Sapere di dover morire per ingrassare potenti manager delle multinazionali ci scoccia parecchio, sapere che politici senza arte nè parte si arricchiscono semplicemente girando la testa dall’altra parte ci scoccia ancor di più.
Non voglio neppure parlare dell’ignoranza indotta dalla ragione di Stato o presunto tale, ci scoccia e ci girano e qui non ci possiamo fare niente perché è un muro di gomma.
Per non morire prima dobbiamo smettere di bere birra, contiene pesticidi che arrivano dal campo dove è stato coltivato l’orzo.
Sempre per non morire precocemente, non mangiare la pasta di grano duro e corn flakes anche qui ci sono tracce abbondanti di glifosato.
Per morire un pochino dopo, meglio non mangiare carne di bovino americano, ma meglio evitare anche i polli che arrivano dall’Asia, sono gonfiati con steroidi, imbottiti di antibiotici e sono nutriti con sfarinati trattati geneticamente inoltre hanno alte percentuali di pesticidi.
Antibiotici e pesticidi rimangono nel sangue molto più a lungo di qualsiasi altro elemento in più rendono inutili le cure che facciamo per guarire un’ influenza; comunque starei attento anche alle carni dell’est, visto i consumi di antibiotici di certi allevamenti.
Adesso cominciate a chiedervi cosa devo mangiare per stare bene? Niente, la lista delle insidie continua, non vi ho ancora detto nulla sui conservanti di sintesi autorizzati dalla scellerata Europa, ma ne parleremo in altra occasione.
Dover morire sapendo che la nostra morte contribuirà a far crescere il tenore di vita di malavitosi legalizzati, che ci faranno causa se ci permettiamo di parlare di loro, con giudici compiacenti è la sconfitta morale più cocente.
Ricapitolando per non morire dovemmo bere solo vini riserva di provata onestà del produttore, insalata erbe miste, raccolte nei campi fuori dai circuiti delle piantagioni industriali, frutta selvatica, radici, funghi, e altri prodotti della terra. Formaggio lo possiamo utilizzare andando a cercare il pastore per il pecorino e caseifici piccoli che ricevono latte da pascoli.
Naturalmente quanto vi sto dicendo è impossibile, ma se si vuole vivere un po’ di più questa è la ricetta.
La vera morte è data al popolo dai governanti che a braccetto con i manager planetari, sfregiano la terra e la rendono un posto ostile solo per il potere, hanno la faccia di farlo e di portarlo.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button