Vino e Ristoranti

Osteria Famiglia Principe 1968 Nocera Superiore (SA) 

Osteria Famiglia Principe 1968 Nocera Superiore (SA)    La storia culinario-gastronomica della Famiglia Principe inizia nel 1968

Osteria Famiglia Principe 1968 Nocera Superiore (SA) 

 

Osteria Famiglia Principe 1968

La storia culinario-gastronomica della Famiglia Principe inizia nel 1968, quando la vocazione e la passione dei nonni per la cucina, li trasforma da abili contadini in ottimi osti.

Sono questi gli anni in cui viene inventato “O’ Scarpariello del Principe 1968”, un piatto diventato caposaldo della tradizione culinaria campana. Da tre generazioni la Famiglia Principe fa assaporare ai tavoli del suo conosciuto locale la tradizione campana con genuinità.

L’Osteria, immersa nella pace delle colline di Nocera Superiore, è affacciata con una vista incantevole sul Vesuvio.

 

La Specialità del Buon Ricordo:  ‘O Scarpariello del Principe 1968

Piatto realizzato dalla famiglia Principe la prima volta nel 1968.

Osteria Famiglia Principe 1968_O Scarpariello del Principe 1968_1

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di linguine a lenta lavorazione
  • 1,5 kg di pomodorini (nel ristorante usano la selezione “ ’O Scarpariello del Principe 1968 ”)
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva (consigliato un Cilento d.o.p.)
  • 2 spicchi di aglio in camicia
  • basilico fresco q.b.
  • sale q.b.

 

Preparazione

Mettere in una padella l’olio extra vergine di oliva e l’aglio in camicia, farlo imbiondire e aggiungere i pomodorini selezione “ ‘O Scarpariello del Principe 1968 ” ed il sale.

Osteria Famiglia Principe 1968_O Scarpariello del Principe 1968

Cuocere per circa 10 minuti

Cuocere la pasta in 3 litri di acqua salata per 15 minuti, scolarla ed amalgamarla delicatamente con il sugo.

 

Impiattamento: suddividere la pasta condita in 4 piatti da 32 cm e decorarla con il basilico.

Se si ritiene opportuno, aggiungete un filo di extra vergine a crudo.  

   

Tempo di preparazione 20min.

 

 STORIA

Osteria Famiglia Principe 1968_Chef Agostino Scarpa

 

Nel 1968 nasce la vocazione per la ristorazione della famiglia Principe,

grazie alla voglia e la passione dei Nonni,che da abili contadini si trasformarono in ottimi osti.

 

Nel 1972 il capostipite Vincenzo e la moglie Rosanna, vera regina dei fornelli,

diedero vita al “Ristorante & Pizzeria Europa”:

un nome sicuro per quanti cercavano nella tavola il conforto dei sapori tradizionali, 

tant’è che, a distanza di anni,ancora oggi continua ad evocare, nella memoria di moltissimi, 

bontà legate ad un tempo che fu.

 

Nel 1994 con la crescita dei figli i Principe creano un “Club Gastronomico Alfaterna” al centro 

di Nocera Superiore,che serve come palestra per prepararli al mondo della ristorazione.

 

Il club è piccolo,il nome circola,i figli apprendono ed allora si cerca un posto in collina,con ampio parcheggio e spazio all’aperto per l’estate.

 

Il 1 Giugno del 1995, Lorenzo e Antonella danno vita al loro“Ristorante Luna Galante”animati dall’ambizione di rendere il loro locale un punto di riferimento per la gastronomia locale. Un duo che, supportato da un team di professionisti qualificati, promette e mantiene quanto auspicato dal nome e dalla storia familiare, aggiungendo ad essi un tocco prezioso di creatività ed innovazione.

 

Il 5 Gennaio 2014 si crea il “Forno a Legna”per servire le pietanze di un tempo in lenta cottura  

e riprendere “ ‘O Rutiello ” che è un must del cibo da strada.

 

Il 21 Settembre 2015 per onorare i nonni,i propri genitori e le generazioni future,i Principe

si trasferiscono al  civico 87 di Via Santacroce a Nocera Superiore;

per diventare“famiglia Principe 1968”…Osteria di periferia !!!

 

 Via Santacroce, 87 

Tel. 081 19514979

info@famigliaprincipe.it 

www.famigliaprincipe.it 

Proprietario: Lorenzo Principe

Chef: Agostino Scarpa

 

 

PERSONALE

 

Agostino Chef – Cuoco

Antonella Principe – Cuoco

Lorenzo Principe – Patronne

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 94E0301503200000006351299 intestato a Francesco Turri

Articoli correlati

Guarda anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio