Stile e Società

Müller Thurgau, ecco i vincitori del concorso

Müller Thurgau, ecco i vincitori del concorso

Müller Thurgau, ecco i vincitori del concorso

La giuria del concorso enologico riservato al vino simbolo della Valle di Cembra ha distribuito sette medaglie d’oro, otto d’argento e sette di bronzo.

Sette medaglie d’oro, otto d’argento e sette di bronzo. Questo il responso della ventesima edizione del Concorso enologico internazionale Vini Müller Thurgau che si è svolto in concomitanza con la 36.ma edizione della rassegna “Müller Thurgau Vino di Montagna” organizzata dal Comitato Mostra Valle di Cembra con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.

Andrea Amadei

 

I wine lover si sono dati appuntamento presso lo spazio “Fuori di Taste” a Cembra, gran cerimoniere il sommelier professionista Andrea Amadei, speaker radiofonico di Decanter di Rai Radio 2 che, affiancato da Livio Fadanelli, ha coinvolto il pubblico presente formato da rappresentanti delle cantine premiate, giornalisti di settore, enoappassionati e curiosi in un viaggio alla scoperta delle sette Medaglie d’Oro, proposte in degustazione e in abbinamento ai finger food poposti dal catering “Emozioni&Sapori” di Baselga di Pinè.

Un omaggio alla cucina italiana che – come noto – è in corsa per ottenere il prestigioso riconoscimento di patrimonio mondiale dell’Unesco. 

 

Il presidente Renzo Folgheraiter: “Ottima la qualità di vini in concorso”

Un numero ridotto rispetto agli anni precedenti

– ha spiegato Renzo Folgheraiter, presidente del Comitato organizzatore –

poiché abbiamo voluto modificare il regolamento rendendolo più sfidante, aggiungendo oltre al limite del massimo del 30% di premiati sul totale vincitori, anche il limite del 10% di Medaglie d’Oro.

Interessante rilevare come le Medaglie d’Oro abbiano ottenuto punteggi che vanno da 86,5 a 87,5;

le Medaglie d’Argento da 85,1 a 86,4 e le Medaglie di Bronzo da 84,8 a 85, a dimostrazione della grande qualità generale dei vini in concorso”.

Premiate con medaglia d’oro cinque aziende trentine e due tedesche

 

Ad essere premiati con il riconoscimento più importante sono stati cinque vini trentini e due tedeschi.

In particolare Azienda Azienda Agricola Pojer e Sandri con il suo DOC Trentino Müller Thurgau Monogramma 2020 e la Fondazione Edmund Mach con il suo DOC Trentino Müller Thurgau 2022 che hanno guadagnato anche la Menzione Speciale “Miglior Vino Italiano”.

La Staatsweingut Meersburg, con il suo Hohentewieler Olgaberg Müller Thurgau Trocken biologico 2022 ha invece ottenuto la Menzione Speciale di “Miglior Vino Straniero”. Alla premiazione erano presenti anche l’enologo e il responsabile marketing della società tedesca.

 

Le altre Medaglie d’Oro sono state assegnate (in ordine alfabetico) alla cantina Anselmann con il Deutscher Qualitätswein Rivaner Trocken Edesheimer Ordensgut 2022, alla Cantina di Montagna di Cembra con il Trentino Müller Thurgau 2021, alla Cantina Toniolli di Lisignago con il Trentino Müller Thurgau “Toniolli BAIT N.2” 2022, alla Società Agricola Zanotelli Elio e F.lli con il Trentino Superiore Valle di Cembra Müller Thurgau 2022.

La giuria ha assegnato anche otto medaglie d’argento e sette di bronzo

 

Tra le 8 Medaglie d’Argento – che da nuovo regolamento non potevano essere più del 20% dei totale vini in concorso, detratte le Medaglie d’Oro –  sono state premiate (in ordine alfabetico) la Cantina Produttori Valle Isarco con l’Alto Adige Valle Isarco Müller Thurgau 2022, la Gaierhof con il rentino Müller Thurgau 2022, Hans Rottensteiner con l’Alto Adige Müller Thurgau 2022, la società agricola Monsupello Eredi Boatti Carlo con I’IGP Provincia di Pavia Müller Thurgau 2021 e Villa Corniole di Verla di Giovo con il Trentino Superiore Valle di Cembra Müller Thurgau Pietramontis 2021.

A queste vanno aggiunte tre aziende tedesche: la Burkheimer Winzer con il Beernsaulslese Burkheimer Feuerberg Müller Thurgau 2018, che ha ricevuto anche la Menzione Speciale per il “Miglior Vino Dolce”, la Weingut Dilger con il Deutscher Qualitätswein  Bermatinger Leopoldsberg Müller Thurgau 2022 e la Weingut Hans Wirsching con il Iphöfer Müller Thurgau Trocken 2022.

 

Sette, infine, le Medaglie di Bronzo assegnate. Quattro le cantine italiane pr emiate: la Cantina La Vis con il Trentino Müller Thurgau I Classici 2022, la Cantina Mezzacorona con il Trentino Superiore Müller Thurgau Musivum 2019, la Cavit con il Trentino Müller Thurgau Bottega Vinai 2022, l’azienda F.lli Romanese con il Trentino Müller Thurgau Laetitia 2022. Tre le aziende internazionali premiate. Due tedesche: Hendriks Fürst con il Bayerische Bodensee Gebietz Müller Thurgau Trocken 2022 e la Schmidt am Bodensee con il Qualitätswein Bayrischer Bodensee Müller Thurgau 2022. E una svizzera: la Wolfer con il Müller Thurgau 2021.

Il Müller Thurgau, un vino versatile ed estremamente moderno

 

Alla 36° rassegna del Müller Thurgau abbiamo scoperto – ha commentato Andrea Amadei – quanto questo vino possa essere versatile ed estremamente moderno, con profumi caratteristici che non stancano e una interessante freschezza e sapidità, ma soprattutto la capacità di durare nel tempo. Per questo non bisogna aver paura – ha sottolineato – di aspettare qualche anno per degustarlo. Nel tempo, come succede alle persone, riesce ad acquisire spessore e sfumature che prima non c’erano, maturando e moltiplicando gli aromi.”

Apertitivo, ma non solo. A tavola molte le opportunità di abbinamento

Quanto mai interessanti – ha concluso Andrea Amadei – anche le opportunità di abbinamento a tavola: il Müller Thurgau non può e non deve essere solo un vino da aperitivo, ma è in grado di accompagnare perfettamente i più svariati abbinamenti, soprattutto se caratterizzati da una interessante forza aromatica”.

 

Un concetto che lo stesso Amadei ha avuto modo di valorizzare in occasione dello  “Sri Lanka Night” organizzato a Palazzo Maffei con Nicky Brian e Andrealetizia di Master Chef Italia 11, che hanno preparato tre speciali finger food in abbinamento a Müller Thurgau con qualche anno di vita alle spalle.

 

Nel corso della rassegna cembrana sono stati organizzati dei tour in elicottero per apprezzare la Valle di Cembra dall’alto e un giro in e-bike tra le cantine che hanno registrato il tutto esaurito. In alto i calici. Prosit!


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 94E0301503200000006351299 intestato a Francesco Turri

Articoli correlati

Guarda anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio