L’Italia è terza per etichette nella Top 100 di Wine Spectator 2017

L’Italia è terza per etichette nella Top 100 di Wine Spectator 2017

image_pdfimage_print

Ci siamo, anche quest’anno è giunto il tempo della classifica Top 100 Wine Spectator. L’autorevole riferimento editoriale del mondo del vino americano ha stilato i suoi verdetti. La selezione arriva dopo l’uscita annuale delle guide Italiane e come sempre è oggetto di discussioni e pareri su referenze premiate o sulle presunte assenze prestigiose.

E curioso rilevare come in questi tempi, in cui sono in molti a rigettare pubblicamente il sistema delle guide ponendo dubbi sulla loro validità, rimanga comunque alta l’attenzione per liste e classifiche. Si assegnano viti, grappoli, bicchieri e contrassegni vari per classificare la qualità delle differenti bottiglie prodotte e vuoi o non vuoi, l’economia di molti produttori dipende da questi piccoli simboli con cui sperano di fregiarsi.

Guide e classifiche nel bene e nel male almeno per ora, rimangono riferimenti monolitici per quanti, pur appassionati di vini non hanno ancora avuto modo di sviluppare un proprio percorso di ricerca tra denominazioni e terroir. In questo senso la selezione operata dall’editore d’oltreoceano rimane una delle più influenti del mondo, se non altro perché è principalmente ad uso di una delle piazze mondiali più importanti per il mercato del vino. Va da se però, che l’ordine di preferenza è tarato sul gusto dei consumatori del nuovo mondo.

Non è quindi una sorpresa che i vini USA si confermino in testa anche quest’anno piazzandosi con 31 etichette davanti ai francesi con 18 e all’Italia con 16 referenze. Ai primi due posti gli americani di Duckhorn con il Merlot Napa Valley Three Palms Vineyard 2014, seguiti dal K Syrah Walla Walla Valley Powerline Estate 2014, mentre al terzo posto si affermano i francesi con Château Coutet Barsac 2014.

La prima etichetta Italiana è al quarto posto con il Brunello di Montalcino 2012 di Casanova di Neri. Quasi un incomodo nella partita a due Usa Francia per le prime 10 posizioni, dove negli ultimi anni si erano affacciati anche Portogallo, Spagna, Nuova Zelanda e Sud Africa. Nel confronto interno al belpaese la Toscana con 6 referenze la spunta sul Piemonte, tradizionale contendente che piazza due etichette come Veneto e Campania, seguite con una da Umbria, Calabria, Sicilia e Marche.

Con questi numeri l’Italia riconferma il risultato del 2016 ma è ben lontana dai livelli dei primi anni 2000, quando riusciva a figurare nella classifica anche con 21 etichette. Visti i nomi dei premiati dalla rivista Americana però c’è anche qualche indicazione positiva da trarre. Se mentre fino al 2000 la classifica di Wine Spectator ha rappresentato per l’Italia una battaglia Toscana – Piemonte, si è assistito da allora ad un continuo allargamento delle denominazioni Italiane premiate.

Un segno della diversificazione e della varietà che è una  caratteristica unica della nostra viticultura. Terroir che riescono ad imporre la loro personalità e a farsi notare, come il sud con la Campania rappresentata dal Donnachiara Aglianico Irpinia 2015 (71) e il  Greco di Tufo Di Meo 2016 (94), la Calabria con Odoardi GB 2014 (97) preceduto dal siciliano Feudi del Pisciotto Nero d’Avola Terre Siciliane Versace 2015 (96).

Salendo verso il centro interessanti le affermazioni del Verdicchio dei Castelli di Jesi Podium 2014 delle Marche (92) e del Sagrantino di Montefalco Scacciadiavoli 2011 dell’Umbria (66). La Vernaccia di San Gimignano Simone Santini Tenuta Le Calcinaie 2015 (84), è l’unica denominazione Toscana al di fuori di quelle solitamente premiate.

Gli altri sono il Brunello di Montalcino 2012 di Casanova di Neri (4), l’Altesino Brunello di Montalcino 2012 Montosoli (11), il Campogiovanni Brunello di Montalcino 2012 Agricola San Felice (20), il Mazzei Maremma Toscana 2013 Tenuta Belguardo (23) e il Poggione Rosso di Montalcino (46). Il Piemonte è rappresentato dal Luigi Einaudi Dogliani 2015 (38) e dal Cantina del Pino Barbaresco Ovello 2013 (61).

Per il Veneto, insieme al Michele Castellani Valpolicella Classico Superiore San Michele Ripasso 2015 (80), Gini con il Soave Classico 2016 (69) mette in classifica una delle migliori espressioni della denominazione. Alle spalle delle prime tre nazioni classificate, si piazzano la Spagna con 9 etichette seguita dall’Australia con 6, dal Portogallo con 4, dall’Argentina e dalla Germania entrambe con 3 etichette,  da Cile, Sudafrica e Nuova Zelanda con 2 e dall’Uruguay fanalino di coda con 1.

Insomma per l’Italia bene ma non benissimo, nella speranza di ritrovare i fasti del passato portando di nuovo nella Top 100 di Wine Spectator un numero più elevato di etichette. Ma sempre a patto di non snaturare lo stile dei propri vini per andare incontro al gusto del pubblico Americano.

 

1.       Duckhorn Merlot Napa Valley Three Palms Vineyard 2014

2.       K Syrah Walla Walla Valley Powerline Estate 2014

3.       Château Coutet Barsac 2014

4.      Casanova di Neri Brunello di Montalcino 2012

5.       Château de St.Cosme Gigondas 2015

6.       Domaine Huët Vouvray Demi-Sec Le Mont 2016

7.       Château Canon-La Gaffelière St.-Emilion 2014

8.       Meyer Cabernet Sauvignon Napa Valley 2014

9.       Pahlmeyer Chardonnay Napa Valley 2015

10.   Booker Oublié Paso Robles 2014

11.  Altesino Brunello di Montalcino Our 40th Harvest 2012

12.   Bedrock Zinfandel California Old Vine 2015

13.   Sixto Chardonnay Washington Uncovered 2014

14.   Clos des Papes Châteauneuf-du-Pape 2015

15.   Domaine des Baumard Savennières 2015

16.   Turley Zinfandel Paso Robles Ueberroth Vineyard 2014

17.   Volver Alicante Tarima Hill Old Vines 2015

18.   Bodega Colomé Malbec Salta 2015

19.   Marqués de Cáceres Rioja Reserva 2012

20.  San Felice Brunello di Montalcino Campogiovanni 2012

21.   Hartford Family Zinfandel Russian River Valley Old Vine 2015

22.   Saxum James Berry Vineyard Paso Robles Willow Creek District 2014

23.  Mazzei Maremma Toscana Tenuta Belguardo 2013

24.   Justin Justification Paso Robles 2014

25.   Roederer Estate Brut Anderson Valley NV

26.   Tablas Creek Patelin de Tablas Blanc Paso Robles 2015

27.   Bodegas Alto Moncayo Garnacha Campo de Borja Veraton 2014

28.   Kendall-Jackson Chardonnay California Vintner’s Reserve 2015

29.   Viña Santa Ema Cabernet Sauvignon Maipo Valley Reserva 2015

30.   Hijos de Rainera Perez Marin Manzanilla Sanlúcar de Barrameda La Guita NV

31.   Forge Riesling Finger Lakes Classique 2015

32.   Sidebar Sauvignon Blanc High Valley 2015

33.   Jim Barry Riesling Clare Valley The Lodge Hill Dry 2016

34.   Finca Decero Malbec Agrelo Remolinos Vineyard 2015

35.   Pazo de Señorans Albariño Rias Baixas 2016

36.   Tait The Ball Buster Barossa Valley 2014

37.   Karine Lauverjat Sancerre 2016

38.  Luigi Einaudi Dogliani 2015

39.   Spring Valley Frederick Walla Walla Valley 2014

40.   Matua Sauvignon Blanc Marlborough 2016

41.   Bodega Garzón Tannat Uruguay Reserva 2015

42.   Colene Clemens Pinot Noir Chehalem Mountains Dopp Creek 2014

43.   J.-A. Ferret Pouilly-Fuissé 2015

44.   Domaine St.-Préfert Châteauneuf-du-Pape Auguste Favier Réserve 2015

45.   Kaiken Malbec Mendoza Ultra Las Rocas 2015

46.  Il Poggione Rosso di Montalcino 2015

47.   Bodegas Palacios Remondo Rioja La Vendimia 2015

48.   Penley Cabernet Sauvignon Coonawarra Phoenix 2015

49.   Rust en Vrede Syrah Stellenbosch 2014

50.   Quinta das Carvalhas Touriga Nacional Douro 2014

51.   Bodegas y Viñedos Raúl Pérez Mencía Bierzo Ultreia St.-Jacques 2015

52.   Domaine de Mourchon Côtes du Rhône-Villages Séguret Tradition 2014

53.   PlumpJack Syrah Napa Valley 2014

54.   Innocent Bystander Pinot Noir Yarra Valley 2016

55.   Trimbach Pinot Gris Alsace Réserve Personnelle 2015

56.   Domaines Dominique Piron Morgon La Chanaise 2015

57.   Mason Sauvignon Blanc Napa Valley Yount Mill Vineyard 2016

58.   Domaine de Beaurenard Châteauneuf-du-Pape 2015

59.   Bodegas Emilio Moro Tempranillo Ribera del Duero 2015

60.   Casa Santos Lima Lisboa Colossal Reserva 2015

61.   Cantina del Pino Barbaresco Ovello 2013

62.   Clos Fourtet St.Emilion 2014

63.   Purple Hands Pinot Noir Dundee Hills Latchkey Vineyard 2015

64.   Jean-Luc Colombo Cornas Terres Brûlées 2015

65.   Greywacke Pinot Noir Marlborough 2014

66.   Scacciadiavoli Montefalco Sagrantino 2011

67.   The Calling Chardonnay Russian River Valley Dutton Ranch 2015

68.   Gorman Zachary’s Ladder Red Mountain 2014

69.   Gini Soave Classico 2016

70.   Lingua Franca Pinot Noir Eola-Amity Hills Tongue ‘N Cheek 2015

71.   Donnachiara Aglianico Irpinia 2015

72.   Domaine Petroni Corse 2015

73.   Powell & Son Riverside Barossa 2015

74.   Domaine de la Solitude Châteauneuf-du-Pape White 2016

75.   Résonance Pinot Noir Willamette Valley 2015

76.   Louis Chèze Condrieu Pagus Luminis 2015

77.   Oberon Merlot Napa Valley 2015

78.   Prager Riesling Federspiel Trocken Wachau Steinriegl 2015

79.   Alban Syrah Edna Valley Reva Alban Estate 2013

80.   Michele Castellani Valpolicella Classico Superiore San Michele Ripasso 2015

81.   Dutton-Goldfield Pinot Noir Russian River Valley Dutton Ranch 2015

82.   Pali Wine Co. Pinot Noir Sonoma Coast Riviera 2015

83.   Domaine Faiveley Mercurey Clos des Myglands 2015

84.   Simone Santini Vernaccia di San Gimignano Tenuta Le Calcinaie 2015

85.   Josep Maria Raventós i Blanc Brut Nature Vino Espumoso de la Finca 2013

86.   Lancaster Cabernet Sauvignon Alexander Valley 2014

87.   Chartogne-Taillet Brut Champagne Cuvée Ste.-Anne NV

88.   Fonseca Vintage Port Guimaraens 2015

89.   Daou Cabernet Sauvignon Adelaida District Estate 2014

90.   Concha y Toro Cabernet Sauvignon Puente Alto Don Melchor 2014

91.   Château Léoville Las Cases St.Julien 2014

92.   Garofoli Verdicchio dei Castelli di J esi Podium 2014

93.   Revana Cabernet Sauvignon Napa Valley 2014

94.   Di Meo Greco di Tufo 2016

95.   Selbach-Oster Riesling Kabinett Halbtrocken Mosel Zeltinger Himmelreich 2015

96.   Feudi del Pisciotto Nero d’Avola Terre Siciliane Versace 2015

97.   Odoardi Calabria GB 2014

98.   Prats & Symington Douro Chryseia 2014

99.   Robert Weil Riesling Qualitätswein Trocken Rheingau Kiedricher Gräfenberg GG 2015

100.Sadie Family ‘T Voetpad Swartland 2015

 

Bruno Fulco

 

About The Author

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi