Scaffale

La natura in casa

“Orto e Mangiato” di Martino Ragusa è una sorta di manuale che svela la bellezza e bontà delle coltivazioni domestiche. Un libro per imparare a conoscere le piante, saperle coltivare in casa e renderle protagoniste della buona tavola.

“Non sono io che curo l’orto, è l’orto che cura me”, in queste parole c’è il tema conduttore dell’ultima fatica editoriale di Martino Ragusa “Orto e Mangiato”, edizioni Sperling & Kupfer. Un manuale ragionato sulle coltivazioni domestiche utilizzando i vasi, eccellente soluzione per i piccoli spazi. Un ritorno alle origini per curare spirito e corpo, un modo per recuperare i ritmi della natura, dove tutto è equilibrio.

 

E’ la “febbre dell’orto” che l’autore vuole trasmettere ai lettori, per riscoprire gli odori e i sapori della civiltà contadina in via d’estinzione, sacrificata sull’altare di una modernità che omologa i sensi. Nelle 50 piante selezionate dall’autore con le relative schede con le caratteristiche di ciascuna e le cure necessarie per la crescita, sembra di risentire i profumi perduti e genuini di prodotti naturalmente biologici che un mercato senza regole ha trasformato artificialmente.

 

Ma il libro di Martino Ragusa va oltre, offrendo anche altro. Un ricco ricettario per guidare i palati raffinati a trasformare i prodotti dell’orto in piatti sani e sfiziosi; un modo per accompagnare gli appassionati dalla terra alla tavola, in un tripudio dei sensi. Seguendo i consigli dell’autore, sarà possibile gustare prodotti autenticamente a chilometro zero, diffondendo un hobby sano, divertente, che fa socializzare e soprattutto costa poco.

 

                                                                               Piero Rotolo

                                                                          p.rotolo@egnews.it

 

                                                              

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco.
Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button