Punti di Vista

L’unicità del Bel paese

Il paesaggio vitivinicolo delle Langhe Roero e Monferrato è stato iscritto dall’Unesco nella esclusiva lista dei siti Patrimonio dell’Umanità. Un riconoscimento che premia tutta l’Italia e conferma il record mondiale per numero di siti riconosciuti dall’Unesco rispetto a tutti gli altri Paesi.

Ogni tanto una bella notizia non guasta, anzi concorre in modo determinante ad affermare l’orgoglio italiano, da nord a sud, isole comprese. Cosa, purtroppo, eccezionale di questi tempi, ma anche di altri tempi!

 

L’Unesco ha inserito il paesaggio vitivinicolo delle Langhe Roero e Monferrato nella esclusiva lista dei siti Patrimonio dell’Umanità. Non era mai successo che un paesaggio vitivinicolo italiano fosse riconosciuto quale bene unico al mondo. Scusate se è poco!

 

Con 50 siti riconosciuti Patrimonio dell’Umanità, il nostro Paese può vantare il record mondiale, rispetto a tutti gli altri 191 Stati parte della Convenzione Unesco sul Patrimonio Materiale dell’Umanità. Questo riconoscimento rappresenta un successo da andarne fieri sicuramente, ma nello stesso tempo l’assunzione di rinnovate responsabilità nei confronti del turismo, della cultura e del made in Italy in generale.

 

Sì, perché alla vigilia del semestre di presidenza dell’Unione euorpea e dell’Expo 2015 occorre uno sforzo collettivo, con le Istituzioni in prima linea, che apra la strada a una nuova strategia per posizionare il nostro Paese a livello mondiale per la sua unicità. Non è più il tempo di difendere interessi di bottega o rendite di posizioni con azioni di corto respiro, ma è indispensabile promuovere e valorizzare il sistema Italia e traghettarlo fuori dalla crisi.

 

Se non saremmo in grado di utilizzare le ricadute positive da questo nostro patrimonio unico al mondo che è il territorio italiano, con le sue straordinarie bellezze, con le produzioni di alta qualità e con le intelligenze di donne e uomini al servizio del futuro, toccherà rimpiangere l’ennesima occasione perduta!


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button