Punti di Vista

Il nuovo sogno italiano

Occhi puntati sul Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti che prenderà il via a Cernobbio, sul lago di Como nei prossimi giorni. Tra fiducia e speranze si discuterà anche sul ruolo dell’agroalimentare per la ripresa dell’economia e dell’occupazione in Italia.

Di strada l’agricoltura nel nostro Paese ne ha fatta tanta e i risultati non si sono fatti attendere. Nel primo semestre del 2013, l’Istat ha registrato un aumento per le esportazioni di prodotti agroalimetari made in Italy, tendenzialmente superiore allo scorso anno. Si stima una crescita su base annua (2013) tale da raggiungere un fatturato storico di 34 miliardi di euro.

 

L’agricoltura in Italia si è rinnovata, ha parlato un linguaggio nuovo e si è data da fare concretamente. Ha puntato sulle tipicità, sull’innovazione, sul rispetto della biodiversità, sul km zero, sui giovani. Se oggi le imprese agricole italiane sono in grado di garantire il più alto valore aggiunto a ettaro e l’export agroalimentare aumenta più di ogni altro trainando l’economia, è possibile sognare un futuro roseo.

 

Per queste ragioni, sulla tredicesima edizione del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Coldiretti che si svolgerà Cernobbio nei prossimi giorni, sono riposte tante aspettative. Immaginare nuovi orizzonti dove ci sia più agricoltura, guardare avanti con fiducia e scuotere la politica per guidare la ripresa economica ripartendo dal settore primario.

 

Dal Forum di Cernobbio si attendono azioni concrete da programmare sullo scenario interno e internazionale e ogni attore è chiamato a fare la sua parte avendo come obiettivo il bene comune. Non è più il tempo di coltivare il proprio orticello, ma occorre sempre più fare sistema e investire nuove risorse.

 

Del resto una cosa ormai è certa: l’agricoltura nel nostro Paese non è più una cenerentola! Buon lavoro.

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button