Cembra brinda con il  Müller Thurgau al via la 32. rassegna internazionale 

Cembra brinda con il  Müller Thurgau al via la 32. rassegna internazionale 

Print Friendly, PDF & Email

Al via tra pochi giorni (giovedì 4 luglio) in Valle di Cembra la XXXII edizione della rassegna internazionale Müller Thurgau: Vino di Montagna. 

Un evento che negli anni ha guadagnato sempre più importanza e visibilità, anche grazie al concorso internazionale giunto quest’anno alla sedicesima edizione, contribuendo a far conoscere il territorio e la sua viticoltura eroica caratterizzata da arditi terrazzamenti sorretti da oltre 750 chilometri di muretti a secco riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Caratteristiche che l’hanno fatta entrare di diritto all’interno delle #trentinowinefest, calendario di manifestazioni enologiche provinciali coordinate dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Gli eventi si snodano in particolare tra il Comune di Cembra Lisignago e i territori limitrofi, all’interno di un programma davvero ricco di iniziative pensate e organizzate dal Comitato Mostra composto da giovani volontari mossi dall’intento di raccontare e valorizzare il proprio territorio e questa eccellenza che lo caratterizza profondamente.

La rassegna, frutto di un intenso anno di lavoro – ha commentato Mattia Clementi, Presidente del Comitato Mostra – intende esaltare le peculiarità di questa varietà che così bene si è radicata sul nostro territorio e per stimolare un confronto orientato ad un continuo miglioramento qualitativo dei prodotti finali. Un intento che ci viene riconosciuto, di anno in anno, dalla grande adesione da parte delle aziende produttrici “.

Nel corso della quattro giorni enoica (4-7 luglio) presso le eleganti sale di Palazzo Maffei, il pubblico potrà infatti accedere a degustazioni libere dei 72 Müller Thurgau.

Provenienti da nove territori diversi, messi a disposizione dalle 58 cantine aderenti, a cui si aggiungono otto grappe di  Müller Thurgau di altrettante distillerie. Potrà partecipare a diversi incontri di approfondimento, come la degustazione di grappa di Müller Thurgau organizzata dall’Istituto Tutela Grappa del Trentino. (venerdì 5 luglio, ore 18 Palazzo Maffei) o la comparativa tra vini locali e prodotti enologici della zona dell’Etna (sabato 6 luglio, ore 17.00, Palazzo a Prato, piazzo di Segonzano) condotta da Nereo Pederzolli.

Tra i momenti più attesi, la premiazione dei vini vincitori del XVI Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau, nato per mettere a confronto le produzioni dell’area alpina, italiane e non, in programma per venerdì 5 luglio, ore 20.30, presso il Parco Tre Maestri, e condotta da Eros Teboni, miglior sommelier del mondo – Worldwide Association in carica, Raffaele Fischetti, presidente FIS Trentino Alto Adige, e Massimo Billetto, docente Worldwinde Sommelier Association e redattore guida Bibenda.

Non mancheranno le iniziative collaterali, come il trekking tra i vigneti da Cembra fino al caratteristico Castello di Segonzano di sabato 6 luglio, ore 10, che prevede anche la possibilità di partecipare ad un pranzo, o la possibilità di assistere alle lavorazioni dal vivo delle Donne del Tombolo di Cembra.

Curiosa inoltre la proposta della Federazione Italiana Sommelier Trentino Alto Adige che invita i bambini ad un percorso di avvicinamento al mondo della degustazione attraverso l’assaggio di marmellate, confetture, succhi, in programma per sabato 6 luglio alle ore 20.00.

Ormai fisso, inoltre, l’appuntamento del sabato sera, ore 20, con l’Associazione Amici di San Patrignano, attiva sul territorio in aiuto alle famiglie in difficoltà, per la cena di beneficienza lungo il viale di Cembra a favore della nota comunità di recupero. Ad arricchire ulteriormente la serata, numerosi stand gastronomici che proporranno prelibatezze tipiche del territorio.

Per gustare questo incredibile prodotto anche al di fuori di questo specifico territorio, come ogni anno la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino arricchisce la manifestazione con A tutto Müller (scopri il programma su tastetrentino.it/atuttomueller), ricco calendario di iniziative a tema in programma su tutto il territorio di competenza dell’Associazione, dal Garda alle Dolomiti.

Il Muller Thurgau fu creato in Svizzera alla fine dell’Ottocento dal prof. Hermann Muller incrociando il Riesling renano con la Madaleine Royal. In Valle di Cembra, grazie al terreno porfirico e alla forte escursione termica, ha trovato, al riparo dei boschi e delle montagne, il suo habitat ideale. Colore giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli, si offre al naso con un bouquet aromatico di erbe officinali, sambuco, frutta tropicale e agrumi. Sapido, minerale, fresco e beverino racchiude nel bicchiere le caratteristiche tipiche dei vini di montagna. Piacevolissimo.

Mara Lona, vicepresidente APT Valle di Cembra e Altopiano di Pinè ha aggiunto che la Rassegna del Muller Thurgau diventa anche una ghiotta occasione per consentire ai turisti di scoprire oltre ai vini le altre meraviglie della zona: dalle Piramidi di Segonzano al Roccolo del Sauch, dal Santuario della Madonna dell’Aiuto fino al Lago di Lases. Un angolo di paradiso dove natura ed enogastronomia si fondono con la cultura, la spiritualità e le tradizioni. (GIUSEPPE CASAGRANDE)

About The Author

Related posts