Punti di Vista

Attrazione seducente

Ferrara ha incontrato i vini e gli spumanti trentini in abbinamento con i piatti della tradizione emiliana. Un’unione che ha soddisfatto esperti e appassionati che hanno avuto modo di degustare le delizie enogastronomiche dei rispettivi territori.

La città estense, Patrimonio dell’umanità, ha aperto le porte  ai vini e spumanti del Consorzio di tutela del trentino in occasione di “Quelli che…. A tavola col web”, un convegno itinerante per fare il punto dello stato dell’arte dell’informazione enogastronomica al tempo del web 2.0.

 

L’evento organizzato dal Club Oliovinopeperoncino Editore, in collaborazione con la Confesercenti, l’associazione culturale Piv e i ristoratori ferraresi, ha avuto il patrocinio della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Ferrara. I piatti della tradizione emiliana, abilmente interpretati dallo chef della trattoria La Romantica di Ferrara, sono stati esaltati dal perfetto abbinamento con i vini e gli spumanti trentini.

 

Dai salumi tipici accompagnati dal superbo metodo classico Trentodoc Riserva Lunelli-Ferrari e dal Trentino Doc Riesling 2009 Pelz, all’assaggio di salama da sugo con purea di patate con il piacevole Teroldego Rotaliano Doc Petramontis 2011 Villa Corniole. Il pubblico di esperti e appassionati sono stati conquistati dalle etichette in degustazione al Castello estense.

 

Trentodoc Brut Cantina d’Isera, Trentodoc Perlè 2006 Ferrari, Trentodoc AlpeRegis Extra Brut 2007 Rotari, Igt Vigneti delle Dolomiti Kerner 2011 Zanotelli, Igt delle Venezie Lagrein 2011 Simoni, Trentino Superiore Doc Marzemino 2010 De Tarczal, Alto Adige Doc Gewurztraminer 2012 e Pinot Grigio 2012 Roverè della Luna, Trentino Doc Gewurztraminer 2011 Nicolodi, Trentino Doc Traminer 2012 Mori Colli Zugna, Trentino Doc Chardonnay 2012 Cavit, Trentino Doc Muller Thurgau En Opere 2012 Cantina Aldeno, Trentino Doc Muller Thurgau Petramontis 2012 Villa Corniole, Trentino Doc Pinot Grigio 2012 Concilio, Trentino Doc Gewurztraminer 2012 Vivallis e Trentino Doc Gewurztraminer 2012 Endrizzi.

 

In degustazione anche il Soave Colli Scaligeri dell’Azienda Sandro de Bruno. Un’esperienza da ripetere che evidenzia come realtà territoriali differenti possono trovare a tavola una deliziosa sintesi.

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button