Notizie Italiane

Alla ricerca dell’acino verde, focus sul vino Bursồn

L’evento si svolgerà sabato 14 settembre 2013, presso la Sala Oriani, in via Cadorna 10 a Bagnacavallo, organizzato dall’omonimo Consorzio che si occupa della valorizzazione dei prodotti tipici in genere e del vino in particolare della piana ravennate.

Il Consorzio “Il Bagnacavallo” organizza sabato 14 settembre 2013 il convegno “Alla ricerca dell’acino verde”, un focus sul vino Bursồn, tipico della piana ravennate. L’evento prevede la partecipazione di illustri relatori del mondo vinicolo, come il prof. Mario Fregoni, dell’Università di Piacenza; la dott.ssa Marisa Fontana, enologo; Sergio Ragazzini, responsabile tecnico Consorzio “Il Bagnacavallo” e di Alessandro Scorsone, sommelier e maestro di cerimonia a Palazzo Chigi.

 

Si discuterà di vitigni autoctoni, dell’uva Longanesi da cui nasce il vino Bursồn, del Consorzio per la valorizzazione del vino Bursồn e delle emozioni che induce a tavola. Moderatore del convegno, Giuseppe Sangiorgi, giornalista presso Il Resto del Carlino.

 

La storia del vino Bursồn è legata a doppio filo al territorio di Bagnacavallo, alla pianura romagnola limitrofa e ad Antonio Longanesi, contadino da generazioni, che ebbe il merito di scoprire e diffondere il vitigno sconosciuto da cui si ricava questa uva. Il vino Bursồn si diffuse presto fra i contadini della piana ravennate e nel 1997 fu creato il Consorzio “Il Bagnacavallo” per la valorizzazione dei prodotti tipici in genere e del vino in particolare, diventato oggi punto di riferimento per l`economia e la cultura del territorio.

 

E’ un vino corposo, ottimo a naso e palato ed è prodotto in due versioni, etichetta blu ed etichetta nera, secondo un rigido disciplinare dai 16 produttori del Consorzio “Il Bagnacavallo”. Alla fine dell’incontro è previsto un aperitivo con Tiberiacum, spumante del Consorzio e l’incontro con i produttori. La partecipazione è aperta a tutti.

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button