Vini e Ristorazione

Wine Spectator premia il Soave

Due i Soave inseriti dall’autorevole testata americana nella rubrica che evidenzia i vini migliori per qualità e valore. Plasticità della Garganega e interpretazione del produttore i criteri d’analisi che emergono.

 
“I vini non devono essere complicati o costosi: bisogna sapere dove cercarli”.

Questo l’intento della rubrica “Top 100 values” di Wine Spectator, testata americana di riferimento per il mondo del vino, al cui interno, nell’ultimo numero, compaiono due Soave: il Soave Classico 2013 Montetondo, sezione rich wines e il Soave Classico 2013 Leonildo Pieropan, sezione light wines.

 

Una doppia presenza che evidenza la “plasticità” della Garganega, vitigno madre del Soave, e la forza dell’interpretazione da parte del produttore.

 

La sezione “light wines” infatti si propone di raccogliere al suo interno i vini ritenuti più freschi e sapidi, mentre nella sezione “rich wines” sono inseriti quei vini che pur ispirandosi ai classici (e costosi) vini di Borgogna presentano un prezzo decisamente più abbordabile.

 

“Un risultato particolarmente significativo – ha sottolineato Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio – perché non ci sono in questa top 100 molte altre referenze italiane. Queste segnalazioni testimoniano la bontà del lavoro che aziende e consorzio stanno facendo sul mercato statunitense”.

 

Brillano poi nella selezione mensile “Spectator Selection” altre sette referenze: Soave Classico Calvarino 2013, Leonildo Pieropan (91 punti); Soave Classico Vignero du Lot 2013, Inama (90 punti); Soave Classico La Rocca 2013, Leonildo Pieropan (90 punti); Soave Classico Vigneti di Foscarino 2013, Inama (89 punti); Soave Classico 2014, Leonildo Pieropan (88 punti); Soave Classico San Michele 2014, Ca’ Rugate (87 punti) e Soave Classico Vin Soave 2014, Inama (87 punti).


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button