Agenda

Vivite – La Cooperazione Vitivinicola incontra il pubblico.

Due giorni, il 25 e 26 novembre nella suggestiva location delle Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano dedicati al mondo della Cooperazione Vitivinicola.

Vi.Vite – Vino di Vite Cooperative, è l’evento, promosso da Alleanza delle Cooperative insieme a Federico Gordini è il primo nel suo genere: Vi.Vite vuole infatti essere un crocevia in cui persone e vino si incontrano, attraverso un’esperienza a tutto campo; non una mera degustazione ma uno scambio tra esperti di vino e wine lovers, ma anche semplici curiosi, alla scoperta del vasto e ancora poco conosciuto mondo delle cantine cooperative. E questo attraverso gli eccellenti prodotti, di qualità ma alla portata di chiunque, ma soprattutto attraverso la conoscenza diretta di coloro che, con passione e dedizione, si dedica alla produzione con risultato importanti e di rilievo.

“In Italia un racconto della vigna cooperativa non è mai stato fatto – ha dichiarato Ruenza Santandrea, coordinatrice del settore vitivinicolo dell’Alleanza delle cooperative agroalimentari – nessuno ha mai raccontato come sia stato possibile che aziende agricole che posseggono in media due ettari abbiano potuto, associandosi, arrivare sui mercati di tutto il mondo. E sono queste piccole aziende che col loro lavoro punteggiano di vigneti tutto il territorio italiano. Vi.vite – ha proseguito Ruenza Santandrea – si propone proprio di far conoscere l’incredibile varietà dei vitigni autoctoni che con grande cura la cooperazione del vino ha tutelato e cercato di far conoscere, anche quando era più facile piantare vitigni internazionali, nella convinzione che alla fine questa biodiversità sarebbe stata la forza del vino italiano”.

L’Alleanza Cooperative Agroalimentari è un grande catalizzatore di piccole realtà e conta grandi numeri: 498 cantine per un totale di 148mila soci e 9.000 occupati ed una produzione pari al 58% dell’intera produzione vinicola nazionale. Un giro d’affari di 4,3 miliardi di euro, pari al 40% del totale del fatturato vino nazionale.
Un evento che vedrà rappresentati oltre 100.000 produttori italiani che qui avranno modo di essere rappresentati.
Tutte le informazioni ed il programma qui.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button