Vittorio Sgarbi dice che i veri artisti sono i vignaioli

Vittorio Sgarbi dice che i veri artisti sono i vignaioli

Print Friendly, PDF & Email

A Montalcino per l’annuale incontro “benvenuto Brunello” Vittorio Sgarbi lancia accuse ai sedicenti artisti moderni.

“Una volta c’erano artisti come Michelangelo e Giotto, e i contadini facevano il vino: questi geni oggi non ci sono più e hanno lasciato il posto a sedicenti artisti. Per contro l’arte la troviamo tra i produttori di vino, in una sorta di evoluzione psicologica e culturale di valori normalmente riferiti solo all’arte.

Ora espressi in maniera equipollente dal mondo del vino. Certi nostri prodotti sono universali e rappresentano un’unica identità di civiltà e di cultura”. Così, nella sua lectio magistralis “Un’annata ad opera d’arte” il critico d’arte, Vittorio Sgarbi, ha aperto oggi a Montalcino la 4 giorni di Benvenuto Brunello.

Considerando che il Brunello 2015 è considerato a 5 stelle, Sgarbi lo percepisce come la nuova area scapito degli artisti moderni.

About The Author

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Related posts