Punti di Vista

Vinitaly: pronti, partenza, via

Quest’anno è la 50° edizione del salone internazionale di Veronafiere dedicato ai vini e ai distillati, uno dei brand fieristici più conosciuti a livello internazionale. Tante le attese guardando al futuro.

 

Vinitaly compie 50 anni. Una bella tappa per un salone che assieme al vino ha raccontato la storia dell’Italia che ha saputo farsi conoscere e apprezzare nel mondo. Ed è già record storico con più di 4.100 espositori e oltre 100mila metri quadrati espositivi netti per questa edizione.

 

Un buon inizio per consolidare la propria leadership anche nei prossimi decenni. Del resto, il settore vitivinicolo è un patrimonio fondamentale per l’Italia con oltre 14 miliardi di euro di fatturato aggregato e 385 mila imprese che rappresentano con passione, innovazione e professionalità la ricchezza dei nostri territori.

 

L’edizione di quest’anno porterà con sé tante novità, in vista degli obiettivi futuri: accelerazione sull’internazionalizzazione dei visitatori esteri; miglioramento di infrastrutture e servizi in quartiere; nuovi e più stringenti sistemi di registrazione in ingresso e per i wine lover quattro giorni di degustazioni ed eventi dedicati in città nel fuori salone Vinitaly and the City.

 

Oltre 8 milioni di euro di investimento a supporto del wine business, dell’incoming di operatori esteri e del miglioramento delle infrastrutture di servizio; Vinitaly, inoltre, è stata inserita nel Piano di promozione straordinaria per l’internazionalizzazione del made in Italy promosso dal governo e rappresenta un sistema a rete di cui fanno parte Vinitaly International, OperaWine, Vinitaly Wine Club, Via (Vinitaly International Academy), wine2wine, Sol&Agrifood ed Enolitech.

 

Uno dei momenti fondamentali della 50° edizone di Vinitaly sarà la degustazione storica dei vini del grande Giacomo Tachis, recentemente scomparso, che ha scritto le pagine fondamentali dell’enologia e della vitivinicoltura italiane moderne.

 

Detto questo, buon Vinitaly e buone degustazioni!

 

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button