Vini, Vivi, Bici

Vini, Vivi, Bici

image_pdfimage_print

Turismo di prossimità per scoprire le terre dell’Arcole
Al via quattro eventi lungo la Strada del Vino Arcole doc e dei sapori per valorizzare il territorio attraverso una mobilità dolce.

Si chiama Vini, Vivi, Bici ed è il progetto di valorizzazione territoriale, voluto dal Consorzio di Tutela dell’Arcole doc e dalla Strada del Vino Arcole, in collaborazione con l’Associazione “AMEntelibera” ai nastri di partenza, dopo l’enorme successo riscontrato nelle precedenti edizioni. Il progetto è condiviso e sostenuto dalle Amministrazioni comunali di San Bonifacio, Belfiore, Arcole, Zimella, Veronella, Pressana e Cologna Veneta. Sponsor dell’iniziativa sono inoltre la Banca Credito Cooperativo Vicentino di Pojano Maggiore e la gastronomia Damoli.

Il progetto promuove un modo diverso di vivere il territorio dell’Arcole attraverso 4 itinerari turistici e cicloturistici dedicati sia al turismo di prossimità che all’incoming, che portano escursionisti e turisti a percorrere i territori di produzione dell’Arcole, degustandone i tipici prodotti enogastronomici e conoscendone le emergenze storiche, paesaggistiche e naturalistico-ambientali.

I quattro itinerari circolari si snodano all’interno di un territorio pianeggiante fruibile a tutti coloro che amano la bicicletta e i ritmi slow e che, anche se non particolarmente allenati, possono provare le emozioni e le sensazioni sprigionate da odori, sapori, suoni, forme e colori della Strada del Vino Arcole.

Ogni percorso è dedicato ad un particolare prodotto della terra (asparago, patata, mela, prosciutto, radicchio, mandorlato) e permette di conoscere specificità stagionali, luoghi e aspetti meno noti e di particolare rilievo del territorio.

Gli itinerari, che mantenendo il fil rouge dell’Arcole toccano le province di Verona, Vicenza e Padova, hanno una lunghezza media di 25 km e si sviluppano in parte su piste ciclabili e in parte su strade secondarie. I fiumi Adige, Alpone e Guà fanno da cornice naturalistica ai percorsi; gli antichi castelli, le ville veneziane e le preziose pievi li caratterizzano; i prodotti enogastronomici locali li qualificano.
Durante il 2017 cittadini, escursionisti e turisti sono invitati a conoscere i percorsi attraverso quattro appuntamenti che si terranno in concomitanza con le fiere e feste tipiche della zona dell’Arcole. Accompagnati da AMEntelibera, tutti potranno degustare gli ottimi prodotti locali e conoscerne le particolarità trascorrendo momenti piacevoli all’aria aperta.

Gli eventi prevedono una quota di adesione pari a 10,00 € a persona che comprende una degustazione prodotti durante il percorso e un pranzo leggero al termine del circuito. Per tutti i bambini al di sotto dei 10 anni la partecipazione è gratuita.

«Si tratta di una forma di turismo di prossimità alla portata di tutti – sottolinea Roberto Pasini, presidente della Strada del Vino Arcole – per favorire la valorizzazione del nostro patrimonio storico e paesaggistico. La bicicletta, che è il mezzo di trasporto protagonista, non è stata scelta “solo” per rispettare l’ambiente: essa infatti permette di assaporare con la giusta lentezza l’intero nostro territorio, dai castelli, alle pievi, per finire naturalmente con le eccellenze delle nostre produzioni enologiche».

L’iniziativa è stata riproposta a grande richiesta segno che l’amore per il proprio territorio ed il low cost sono un binomio vincente. Come dire: non occorre spendere migliaia di euro e percorrere chilometri di autostrada per impiegare bene e in modo sereno il proprio tempo libero.

«Progetti come questo – ha sottolineato Stefano Faedo, neo presidente del Consorzio Tutela Vino Arcole doc – ci permettono di riflettere in merito alle potenzialità dell’indotto produttivo della nostra denominazione. Grazie ad una mirata collaborazione è possibile mobilitare flussi importanti di “turisti consapevoli” che sono interessati alla scoperta del patrimonio storico e naturalistico della doc Arcole».

VINI: i vini Arcole come protagonisti all’interno del loro territorio di produzione insieme agli altri prodotti tipici locali (asparago, patata, mela, prosciutto, radicchio, mandorlato).
VIVI: per non stare o passare nei territori dell’Arcole e del Merlara, ma viverli nei loro diversi aspetti – da quello enogastronomico a quello storico, paesaggistico e naturalistico-ambientale – rendendo, in momenti ad hoc, fruibili a tutti anche elementi di particolare interesse presenti sul territorio.
BICI: la bicicletta come mezzo privilegiato per fruire del territorio e apprezzare le sue diverse sfaccettature e peculiarità, sia per i residenti trasformati in turisti quotidiani che per i turisti trasformati in residenti temporanei.

CALENDARIO EVENTI
Domenica 14 maggio
San Bonifacio – Arcole – Belfiore
Domenica 4 giugno
Pressana – Cologna Veneta
Sabato 1 luglio
Zimella – Veronella
Domenica 10 settembre
Cologna Veneta – Veronella – Arcole – Zimella

About The Author

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi