Vini certificati, garanzia di mercato

Vini certificati, garanzia di mercato

Print Friendly, PDF & Email

Organismo di controllo per la certificazione dei vini italiani di qualità,Valoritalia nasce nel 2009 e in sei anni di attività è giunto a coprire oltre il 70% del quantitativo nazionale dei vini DOCG, DOC e IGT.

Avvalendosi della solida collaborazione con Federdoc, Unione Italiana Vini e CSQA, Valoritalia nello scorso anno ha  controllato oltre 1 miliardo e 600 milioni di bottiglie, certificando nel 2014  un incremento dell’8 % riguardante rispetto al 2013la produzione complessiva di Vini DOC e DOCG.

Una crescita che dimostra come, seppure in una situazione economica di palese difficoltà, il settore vitivinicolo resiste, anzi aumenta in modo significativo, in particolare nell’export e le certificazioni consolidano la fiducia espressa dal mercato dei consumatori internazionali.

Cala invece la produzione dei Vini IG, pari a 187.000 ettolitri, in parte dovuta a scelte produttive e soltanto 513 campioni  (il 1,15%  su 46.734)sono stati dichiarati non idonei alla certificazione di qualità, non avendo superato positivamente  il consueto  esame chimico-fisico e la degustazione.

Dal 2012  Valoritalia ha aperto l’attività di certificazione al settore Biologico, occupandosi non solo del settore vitivinicolo ma di tutto il comparto agroalimentare e in sinergia con l’Associazione Vegetariana Italiana (AVI), dà alle aziende vitivinicole la possibilità di attestare la totale assenza di elementi di origine animale e derivati, sia nella fase di produzione che nel confezionamento dei vini, certificando i vini vegani.

I controlli Valoritalia, assumono sempre più un valore etico di rispetto per il consumatore e per l’ambiente, un importante biglietto da visita per le aziende produttrici.

Angela Merolla

About The Author

Related posts