Vecchie Terre di Montefili degustazione annata 2015

Vecchie Terre di Montefili degustazione annata 2015

Print Friendly, PDF & Email

Serata magica come quelle che il Chianti Classico sa regalare presso l’azienda Vecchie Terre di Montefili a Panzano. Al tramonto le vigne acquistano fascino e  i quasi 500 metri alleggeriscono la calura di questo settembre che si distende nell’estate.

L’occasione è la presentazione dell’annata 2015, la prima interamente sotto il nome della nuova proprietà. Vecchie Terre di Montefili, infatti, è il sogno concretizzato di tre amici, tre imprenditori di successo ognuno alla ricerca di un luogo del cuore. E lo hanno trovato proprio in questo angolo di Chianti che di storia ne ha vista passare tanta, in queste terra dove il galestro dona al sangiovese qualità inimitabili.
Una degustazione al tramonto, sull’aia della bella casa in pietra dove si respira semplicità e aria internazionale, con una grande griglia e meraviglie della cucina toscana.

Vecchie Terre di Montefili è un’azienda che ha trovato nella nuova proprietà la sua strada, Nicola, Frank e Tom operano soprattutto negli Stati Uniti ma hanno l’Italia nel cuore e quando cuore e capacità manageriali si uniscono non può che nascere un prodotto eccellente.

Seduti con vista sulla vigna storica dell’azienda, un anfiteatro naturale dove le vecchie viti piantate nel 1975 danno un vino, “l’Anfiteatro”I.G.T Toscana,  che sa raccontare bene questo territorio, ne esprime la bellezza e la difficoltà:  sentori di frutti rossi, una delicata nota di pepe e  un tannino elegante che ricorda l’eleganza di un vecchio contadino toscano di poche parole ma tanta maestria.

Il sangiovese prevale su tutta la produzione dal Chianti Classico D.O.C.G. , prodotto dalle vigne più giovani,  alla Riserva, ottenuta con un’attenta selezione delle uve di cui abbiamo goduto della bella mineralità, fino al Vigna Vecchia Chianti Classico Gran Selezione D.O.C.G

E se il sangiovese in purezza nel 2015 ha regalato a tutti i vini dell’azienda grande impatto olfattivo e piacevole beva il cabernet franc (60%) a nostro avviso ha ben accompagnato il Montefili Rosso I.G.T Toscana 2015 donando estrema godibilità del frutto, mentre l’80% di Carbernet Sauvignon del Bruno di Rocca I.G.T Toscana 2015 ha chiuso una degustazione nel miglior modo possibile.

Vini adatti ai mercati a cui sono destinati ma ben posizionati anche sul territorio di cui sanno raccontare le tante storie che aleggiano tra queste colline. Su tutto la gentilezza e la cortesia che unite alla elegante semplicità fanno di Montefili un luogo in cui l’anima si riposa e il palato gode dei frutti di una terra unica.

 

Roberta Capanni

About The Author

Vicedirettore

Related posts