Info & Viaggi

Taste Press & Blog: le nostre degustazioni (Parte seconda)

 

 

 

 

Proseguiamo con la nostra visita privilegiata ad alcuni produttori della Puglia per scoprire novità e nuove tendenze e per farsi raccontare la loro storia  e le loro aspirazioni. Un incontro organizzato dal Movimento Turismo del vino di Puglia nell’ambito del Vinitaly per Taste Press & Blog. Le nostre emozioni:

IMG_6983

Tenute Girolamo – Martina Franca (Ta)

Giovane azienda nella Murgia pugliese dei trulli, nella valle d’Itria. 45 ettari di proprietà con vitigni sia internazionali che autoctoni, piantati circa nel 2001 ad elevata densità. Nel 2007 esce sul mercato la prima bottiglia. Siamo colpiti dalla grafica  della bottiglia del Conte Giangirolamo, 50% primitivo e 50% negroamaro, bottiglia bianca di calce come un trullo ornata dalla croce raggiata, uno dei  simboli magici sempre presenti sui tetti.  La bottiglia richiede per la sua realizzazione una particolare lavorazione e  vuole ricordare la leggenda delle “casedde”. Il vino dal colore rosso rubino luminoso, ampio il bouquet fruttato di amarena e prugna, ricco al palato, interessante il ventaglio di sapidità e della nota speziata Maturazione per 24 mesi di rovere francese gli conferisce una grande complessità.

 

 

Torleanzi – Tenute dei f.lli G&L Ciotola – San Pietro Vernotico (Br)

IMG_6987     Ci troviamo nel basso Salento, due imprenditori agricoli molto giovani, Giuseppe e Luigi Ciotola, hanno     ereditato la vocazione agricola dai loro avi e hanno fondato la loro azienda,  dominata dalla Torre Saracena” dei primi del ‘400, da cui il nome “Torleanzi”. La Leggenda dice che sotto tale torre esiste un passaggio che fu murato dal Grand’Ufficiale Antonio Valletta, che conduceva fino a Brindisi in Piazza Mercato, proseguendo poi per la città di Napoli. Vigneti produttivi di uve Negroamaro, Primitivo, Susumaniello, Malvasia Nera, Malvasia Bianca, Garganega e Chardonnay, con sei etichette.

Un rosso rubino fitto, dall’aroma di frutta a polpa rossa in confettura, il Tyrannus, Primitivo di Manduria, affinato 10 mesi in barriques, la nota di vaniglia evidente, ancora un po’ scomposto, ma con tutte le caratteristiche per offrirci nei prossimi anni un vino particolare.

 

 

Vinicola Mediterranea – San Pietro Vernotico (Br)   IMG_6985

Fondata nel 1997 da Giuseppe Marangio e Vito Epifani, esperti nel settore, che hanno voluto iniziare una produzione propria. I primi anni sono stati dedicati alla produzione, dal 2000 la linea di imbottigliamento, oggi stiamo assistendo ad un cambio generazionale.  Le Grazie, rosato da uve Negroamaro e Malvasia nera, veste invitante di un bel rosa corallo, di buona complessità, sfumature floreali ed aromi esuberanti, ma equilibrato e persistente.  Emozione, negroamaro in purezza, nel calice troviamo un rosso rubino luminoso, amarena e ribes rosso. In bocca tannini ancora in fase di assestamento, una egregia persistenza.

 

Piera Genta

 

IMG_6984

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button