Tribuna

Sicilia da vivere

Siamo partiti da Bologna Aeroporto Marconi per atterrare a Trapani Birgi.

Siamo in trasferta assai gradita nella già assolata ma ventilata Trinacria per la Quinta Edizione del Premio Packaging. Il Premio è organizzato dalla rivista egnews-oliovinopeoeroncino e dagli lstituti Alberghieri Mattarella – Dolci di Castellammare del Golfo, Orio Vergani di Ferrara e Persolino Strocchi di Faenza.

Lo scopo è quello di valorizzare l’abigliaggio delle bottiglie di vino e di olio ma è altrettanto importante il contenuto.

I campioni che le aziende inviano alla commissioni sono attentamente valutati nella loro interezza.

Sistemati ottimamente ci troviamo a pranzo con il direttore di egnews Piero Rotolo, Diletta Tonello gradevole e assai graziosa produttrice di Durello in quel di Montorso Vicentino, Francesco Turri editore di egnews, Anna Martano Prefetto AIGS (Accademia Italiana Gastronoma e Gastro-sofia) Sicilia e Antonio Iacona giornalista eno-gastronomico Etneo.

Il Ristorante Mistral di Castellammare lo conosco bene: ci siamo già stati deliziosamente bene.
Tutto pesce!
Cominciamo con antipasti di pesce abbinati a Quattro Borghi 2015 Grecanico Cantina Cellaro 12° . Bellissimo colore, ottimo bouquet di fiori e grande carattere.

Polipo in insalata e bruschetta con la bottarga e alici marinate. Passiamo a un Dunfiato Spumante Extra Dry Terre di Bruca.
Sarde in involtini e zuppa di cozze concludono la serie degli antipasti.

Non mancano le panelle, le polpette e le frittelle di neonate. Cus Cus trapanese classico abbinato con Zibibbo Secco Leuko’ della Cantina Minardi di Pantelleria 2015.

Bellissimo colore giallo dorato, intenso, persistente con note di fiori di zagara e uva passa, fichi maturi. Un vero spettacolo.

Ecco un Rosato di Nero d’Avola Largasia Fimmina Azienda Quignones 2016.

Spaghetti con la neonata molto gustosi li abbiamo con un Grillo 2016 Magaddino 13° di Castellammare d G. veramente notevole. Bel colore e belle note floreali. Concludiamo qui perché siamo veramente ben sazi.

Chiediamo al patron Gaspare Stabile il segreto della sua ottima cucina: lui ci risponde che si basano sui prodotti locali tipo la cernia per il Cus Cus alla trapanese.

E’ del 1994 che con la sua Famiglia gestisce il locale con la moglie e i figli e prosegue nella politica dei prodotti a chilometro zero, e questo percorso paga.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button