Se vuoi essere un vichingo per San Valentino va’ al Valhalla

Se vuoi essere un vichingo per San Valentino va’ al Valhalla

Print Friendly, PDF & Email

Un menu vichingo per San Valentino viene proposto dal Ristorante Valhalla di Milano, tra le suggestioni dei nuovi interni firmati da Pietro Spoto, scenografo e artista milanese, il quale ha inteso accentuare l’atmosfera magica della mitologia norrena con la sua saga del paradiso dei guerrieri vichinghi.

I nuovi spazi del Valhalla di via Gaetano Ronzoni 2, in zona Navigli, sono stati progettati per offrire ai clienti del mondo contemporaneo un’esperienza di storia antica attraverso un percorso che vuole far condividere con gli avventori lo spirito degli eroi nordici.
L’idea è di Igor Iavicoli e Milena Vio, due giovani già gestori del Vinyl Pub in zona Isola, ed appassionati di mitologia nordica.

Nella prima sala del ristorante, la più sfarzosa e quella visibile anche dalla strada, è riprodotto il salone del mondo divino di Odino, dove ogni giorno andava in scena un sontuoso banchetto. E, infatti, protagonista di questa prima sala è il “social table”, novità del ristorante.
Qui elmi dorati di eroi caduti in battaglia e stilizzati scudi neri popolano le pareti, specchi e finestre rievocano presenze di mondi lontani, e tubi d’ottone, come lance, scendono dal soffitto ad illuminare i tavoli.
Varcando un restringimento dello spazio sormontato da un’imponente arco si accede al bosco scuro, un sottobosco in penombra, territorio di muschi, licheni e radici, che interpreta il luogo dei rituali per il popolo vichingo. Gli spazi per il pasto sono più raccolti, delimitati da tende o circondati da paesaggi immaginati su tessuti che sfarfallano e vibrano a ogni movimento dell’aria.

Il Valhalla milanese è il primo ristorante vichingo in Italia e vanta un’approfondita ricerca sull’alimentazione delle antiche popolazioni nordiche, reinterpretata in chiave moderna e riproposta con le tecniche e gli strumenti di una cucina attrezzatissima del ventunesimo secolo, in piena conformità alle normative che regolano la somministrazione delle carni di selvaggina.


Ogni piatto prende il nome di una divinità o di un personaggio delle leggende nordiche.

Per San Valentino alle coppiette è proposto questo menù, a €135 a coppia:
piatto ODINO, la divinità principale della mitologia norrena, associato alla sapienza: Tartare di cervo, cipolla rossa agrodolce e spuma di pane al pino;
piatto ASKR, il primo essere umano creato da Odino da un ramo di frassino: Filetto di vitello alla brace con sbrise e topinambur arrosto;
piatto FREYA, dea della bellezza e dell’amore sessuale: Red velvet con mousse al cioccolato piccante, gelato al mascarpone, glassa e crunch di lamponi.

Compreso calice di prosecco di benvenuto e un boccale di birra artigianale da 0,65cl a testa, oppure due calici di vino a testa a scelta tra i vini al calice a la carta.

About The Author

Related posts