Notizie Italiane

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione.

La dura vita del grande vino Bursòn continua e ritorna a confrontarsi con gli altri grandi vini italiani, così il Max Bursòn entra in gioco.

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione
Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

La cena con i cinque calici alla cieca, solo numerati, da appuntamento Martedì 30 Novembre alle 19,00 nel ristorante All’Infinito di Bagnacavallo.

Per i pochi posti disponibili è necessario prenotare all’enologo Sergio Ragazzini 338 2894960, nel rispetto della normativa è obbligatorio il Green Pass.

La sfida ormai è famosa, cinque grandi vini esposti e davanti ai commensali cinque calici con i vini solo numerati. L’abilità e la conoscenza del degustatore darà il nome del vino al numero, per gli altri la soddisfazione di cenare con generosi vini italiani.

Presentiamo i vini che saranno assaggiati:

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione
Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

Bursòn Max az. Spinetta;

Cuslanus Riserva Amarone della valpolicella az. Albino Armani;

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione
Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

Marzieno Ravenna Rosso di Fattoria Zerbina;

Gonzalier Rosso Vigneti delle Dolomiti Az. Grigoletti;

Vino Nobile di Montepulciano Riserva az. Palazzo Vecchio.

La serata avrà momenti di confronto con i produttori presenti che racconteranno le loro aziende.

Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione
Ritorna “A che punto siamo” la 18° edizione

Saranno presenti alcuni giornalisti di testate importanti nel panorama enologico, Alberto Tonello di Vicenza, Giuseppe Casagrande decano del giornalismo italiano e altri che si aggiungeranno al prestigioso tavolo.

Alla fine della serata la votazione tra tutti i partecipanti e sarà così decretato il vino vincente e saranno accostati i numeri alle etichette.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button