Curiosità

Pane, Ammore e Tarantella

Gusto e tradizioni folkloristiche nel centro storico di Avella, patria della famosa nocciola avellana, nei giorni 24 e 25 settembre. Momenti dedicati alla cultura e all’enogastronomia, gruppi folkloristici itineranti, visite guidate ai siti archeologici (Anfiteatro Romano, tombe romane, Palazzo Ducale e Chiese del centro storico) compongono il ricco programma.

 

Sabato mattina visite ai siti archeologici per le scuole, mentre nel pomeriggio aperte al pubblico le aziende di nocciole di Avella. Alle ore 18 lezione di tarantella montemaranese e alle ore 20 via all’evento musicale con il “rito del pane” in cui il Sindaco e la presidente dell’Associazione “Pane Ammore e Tarantella” divideranno una pagnotta con i presenti, seguendo il rituale della condivisione. A seguire l’esibizione itinerante della Mascarata di Rivottoli di Serino. Due i concerti: in Piazza Municipio  alle ore 21, la Scuola di Tarantella Montemaranese; in Piazza Convento, alle ore 22, Pietra Montecorvino, interprete della musica mediterranea.

Domenica alle ore 10  visite guidate presso i siti archeologici (per info e prenotazioni  tel.380.4309703). Alle ore 18, il convegno “Riti e tradizioni della Campania”,  alle ore 21 la musica itinerante di Nadia Pepe, musica classica napoletana, il Ballo ‘O ‘ntreccio di Forino e, in Piazza Municipio, Voci del Sud; sul palco di Piazza Convento, alle ore 22, Luca Rossi, artista dalle collaborazioni prestigiose far cui Teresa De Sio ed  Enzo Avitabile.

Spazio all’enogastronomia di qualità in otto antichi cortili in cui degustare primi piatti (pasta e fagioli con cozze o trippa e salsiccia e cannelloni con ricotta e porcini e besciamella di nocciola), panini, pizza fritta, patate a vortice, caciocavallo ‘mpiccato, pane di Altamura, antipasti di formaggio e ricotta preparata al momento, sapori antichi con pizze e zuppe della tradizione e stand dedicati al “cuoppo” di pesce, al torrone e ai dolci.

“Pane Ammore e Tarantella ha il sapore della festa di un tempo – spiega il direttore artistico R. D’Agnese, della Scuola di Tarantella Montemaranese – in cui chi partecipa si sente ospite di una grande casa. Protagonisti i tre elementi della civiltà contadina. Il pane, prodotto del lavoro nei campi, l’amore simbolo di famiglia e la tarantella, momento atteso dopo la fatica”.

M. Sorice dichiara: “Pane Ammore e Tarantella ha mosso i primi passi in autofinanziamento, ma poi è cresciuta attraverso la collaborazione con i paesi limitrofi”. L’associazione punta a rendere questa festa il cardine culturale di Avella, anche attraverso gemellaggi con altre manifestazioni, come Tarantella for Africa, una delle partnership che aprono alla solidarietà e alla condivisione.

Per info:
Evento facebook: https://www.facebook.com/events/1422916277723986/

Maddalena Venuso


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button