Olio Garda Dop 2017, sempre ottima la qualità

Olio Garda Dop 2017, sempre ottima la qualità

Print Friendly, PDF & Email

Conclusa la campagna di raccolta delle olive e della produzione olearia è il momento dei bilanci.
Un anno questo 2017, che se ha visto un calo nella produzione delle olive, è riuscito a mantenere inalterata la qualità del prodotto. È infatti del 30% in meno il calo di produzione stimato rispetto all’annata precedente.
Per tutte e tre le sottozone del Garda – Orientale, Bresciana, Trentina – è stata una stagione difficile, messa a dura prova da mesi di siccità e di temperature altissime con grandinate a fine estate. Questo calo di produzione ha però portato a rese qualitative eccellenti: le temperature molto alte, raggiunte durante il periodo di crescita e maturazione, ne hanno concentrato i succhi, portando le rese al 15%, rispetto alla media del 13% dello scorso anno. Per il calcolo della resa, si tiene essenzialmente conto del rapporto tra acqua e olio presenti nel frutto: una maggiore concentrazione di succo all’interno dell’oliva migliora in fase di molitura il rapporto tra il quantitativo di frutti raccolti e l’olio prodotto.
Le olive, seppur in leggero anticipo, sono arrivate al giusto grado di maturazione, in ottima salute, grazie anche alla cura dei produttori per la salvaguardia di frutti sani, per garantire un prodotto di ottima qualità.

“La stagione – spiega Andrea Bertazzi, Presidente del Consorzio Olio Garda DOP – è andata sicuramente meglio del previsto. Il 2017 è un anno di scarica, dopo la scorsa annata all’insegna della grande produzione, quest’anno ci aspettavamo un calo produttivo, che è stato accentuato ancor di più dalla siccità e dalle forti grandinate. L’olio a denominazione protetta sarà sicuramente meno dell’anno scorso, ma la qualità del prodotto non è messa in discussione”.
Un olio novello fruttato, con un buon equilibrio tra dolce, amaro, e piccante, come nelle migliori annate.

Sonia Biasin

About The Author

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Related posts