Stile e Società

‘O Sarracino

La pizza, erroneamente considerata, pietanza di semplice e veloce fattura, è  l’insieme di vari elementi, di step, concatenati e strettamente determinanti per il risultato finale che fumante viene dal forno.

Il tipo di farina usata, l’impasto, i tempi di lievitazione e di maturazione della bianca nassa, la stesura dei panetti, lo spessore centrale e del bordo, i prodotti che la guarniscono, la temperatura del forno e i tempi di cottura;   la realizzazione di una buona pizza non è certo semplice.

10806199_921991531144703_8590914804286274619_nAngelo Tramontano ovvero ‘O Sarracino, maestro pizzaiolo  a Nocera Inferiore in provincia di Salerno, giovane ma di grande esperienza, idee chiare sulla tipologia di pizza che ritiene ottimale e che maggiormente si avvicina al suo modo di fare pizza, cioè quella della l’antica pizzeria

“da Michele” a Napoli.

10940493_921991654478024_988196292498691508_n‘O Sarracino per molti anni è stata soltanto pizzeria d’asporto, poi dopo il successo della sua pizza dall’impasto diretto a 24 ore di lievitazione, è cresciuta inaugurando da qualche mese la sala in stile rustico dove si serve non solo pizza ma anche fritti napoletani, garantendo particolare attenzione agli ingredienti di qualità.

10372540_921992241144632_2531489268813290978_nAngelo, crede appassionatamente nell’arte pizzaiola, argento vivo e simpatia che si evincono anche dal nome che ha dato al suo locale,

‘O Sarracino, rifacendosi al personaggio dell’omonima canzone di Carosone.

Pizza servita al tavolo, ma come a Napoli venduta anche “a fazzoletto”, tenuta calda in bellavista nella piccola vetrina un po’ offuscata dai vapori, piegata in quattro da consumare in piedi, per veloci ma intensi attimi di passione, dove il boccone centrale, quello eccelso racchiude e sprigiona al palato, il senso quanto lo spirito della vera pizza napoletana.

Angela Merolla


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button