Tribuna

Novità e bilancio 2022 di FICO Eataly Word

Novità e bilancio 2022 di FICO Eataly Word Il parco tematico di Bologna dedicato al cibo

Novità e bilancio 2022 di FICO Eataly Word

Il parco tematico di Bologna dedicato al cibo e ai vini italiani ha presentato i dati e i numeri rispetto alla prima

Fico facciata

versione dopo il restyling dello scorso anno. 

Stefano Cigarini AD di FICO li ha mostrati in una coincisa conferenza stampa che ha seguito un tour riservato alla stampa. 

Nell’Arena interna Stefano Cigarini ha confermato che la permanenza media dei visitatori è passata da 1,5 a 5 ore. 

Più che raddoppiata la spesa che è balzata dai 15 euro del 2020 ai 35 del 2022. 

L’incremento dei visitatori fa segnare un + 30 % rispetto allo stesso periodo del 2021. L’acquisto dei biglietti per via telematica online è aumentata del 60 %.

Molti sono i cambiamenti che hanno caratterizzato il nuovo corso di FICO dalla riapertura avvenuta nella estate del 2021 seguita alla pausa dovuta al covid e ai lavori di ristrutturazione. 

visitatori di Fico

Il parco è stato ripensato e riprogettato per mettere al centro l’esperienza delle persone. 

Venti nuove attrazioni si esplicano tra padiglioni multimediali, giostre, scivoli e pannelli multimediali. 

Sono state costruite sette area a tema dedicate a salumi, formaggi, pasta, vino, olio, dolciumi e divertimenti. 

Una fattoria degli animali è stata posizionata all’ingresso e le fabbriche contadine sono state arricchite con proiezioni e show multimediali. 

Tour gratuiti sono organizzati per coloro che vogliono apprezzare le bellezze e le particolarità del parco.

 Negli spazi verdi ci sono un frutteto, un uliveto e un vigneto. 

Le giostre multimediali sono dedicate a animali, bottiglia, fuoco, mare e terra. Il protagonista assoluto è il cibo. 

Sono 26 i ristoranti e i punti di cibo da strada nei quali è possibile trovare salumi, carne, pasta, pizze, pesce, formaggi, patate, tartufi e la Mortadella simbolo della Città di Bologna. 

Vastissima la possibilità di scelta per fare acquisti e spese per regali nei negozi. I bambini possono scegliere tra varie attrazioni e laboratori a loro dedicati.  

Gli adulti hanno la possibilità di iscriversi a laboratori per preparare pasta, pizze, dolci e partecipare a tour di degustazioni enogastronomiche.

 Sono sessanta gli operatori delle filiere enogastronomiche italiane presenti a FICO. I grandi Consorzi si affiancano ai piccoli produttori di eccellenze locali.

Massima attenzione è stata dedicata alla sostenibilità attraverso il Progetto Metro – 0. Tutto il cibo prodotto a FICO viene distribuito e servito dai ristoranti e dagli operatori realizzando così una filiera cortissima. 

Tramite i 55.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici, uno degli impianti più grandi d’Europa, viene soddisfatto il 50 % di fabbisogno di energia utilizzata a FICO. 

L’impianto di teleriscaldamento utilizza l’inceneritore di Bologna e i materiali riciclabili e compostabili. 

Ciò consente ai ristoratori, ai consorzi, ai piccoli produttori, alle fabbriche alimentari e contadine, ai punti di cibo di strada di godere di spazi e attrezzature senza dover pagare canoni di locazione fissi e di oneri pagare bollette per acqua, gas e luce. 

Moltissime le iniziative e gli eventi, le degustazioni, i corsi, i tour enogastronomici in programma. 

Le informazioni sono disponibili nel sito dedicato: https://www.fico.it/it/ eventi-a-fico. Il parco è aperto ogni settimana dal giovedì alla domenica dalle ore 11.00 alle ore 22.00. 

Il sabato l’orario è dalle ore 11.00 alle ore 24.00. Le informazioni sui biglietti, gli abbonamenti, i tour, gli orari, i corsi sono disponibili nel sito https://www.fico.it/

Umberto Faedi


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button