Nonno Rico Sangiovese Riserva, Profeta in Patria

Nonno Rico Sangiovese Riserva, Profeta in Patria

Print Friendly, PDF & Email

Il Nonno Rico sangiovese riserva di Poderi Morini si guadagna un posto anche nella guida “Emilia Romagna da bere e da mangiare” curata dall’associazione AIS dell’Emilia Romagna.
La manifestazione della consegna degli attestati si è svolta a Bologna Mercoledì 19 Luglio, dove ai produttori è stata consegnata la pergamena con la menzione.

 

Per Alessandro Morini non è finita, infatti nella stessa serata gli è stata consegnata la medaglia d’argento del Concorso Mondiale di Bruxelles per il vino Augusto Bursòn 2010 doppia premiazione per l’azienda faentina che sta dimostrando grande attenzione alla qualità e grande cura del territorio.

 

la guida Ais dell’Emilia Romagna è una delle più credibili guide che continuano a promuovere i vini e i cibi della regione agricola tra le più importanti d’Italia, la regione che ha più vitigni autoctoni, pensate che nella pineta di Ravenna ci sono ben 144 vitigni vinifera autoctoni mai sfruttati c’è solo il “DNA”, ma non sono mai state messe a dimora per vedere i risultati; non è raro andare nei vigneti della Romagna e trovare alcune piante con uve strane.

 

Tornando a Poderi Morini il sangiovese Riserva Nonno Rico è ormai una certezza, vino di grande struttura, corpo, accattivante, se ne stanno accorgendo un po tutti e la costanza di Alessandro Morini a mantenere il vigneto in ottime condizioni fa la differenza.

 

Il Bursòn Augusto da uve longanesi è anche questo un grandissimo esempio di longevità e freschezza dopo sette anni è ancora giovane deve ancora tirare fuori la sua vera anima, per chi ha la fortuna di assaggiarlo si accorgerà della piacevolezza nella beva. Aggiungendo una nota economica ha il rapporto qualità prezzo più che vantaggioso.

About The Author

Related posts