Info & Viaggi

Nantes a Torino: gastronomia e creatività

Grazie al progetto del 2013 “Torino incontra la Francia” Nantes, capoluogo della Loira Atlantica è stata alcune volte ospite di Torino. Spettacolare l’installazione scientifica Aéroflorale II ideata e progettata dalla compagnia La Machine di Nantes: una vera e propria serra volante che ha viaggiato per il mondo collezionando i vegetali più diversi, al fine di svelare agli abitanti delle città che l’accolgono l’incredibile patrimonio della biodiversità che nel maggio del 2013 era atterrata nella centrale Piazza Castello.

Questa volta Nantes ritorna per festeggiare i vent’anni di presenza in Italia di Roche Bobois, marchio simbolo di stile e design contemporaneo, un evento che ha visto coinvolti, in contemporanea altri 9 negozi italiani (nelle città di Bologna, Firenze, Monza, Napoli, Palermo, Perugia e Torino. Un appuntamento esclusivo organizzato in collaborazione con Atout France Italia, Ente per lo sviluppo del Turismo Francese in Italia, pensato proprio come un itinerario immaginario attraverso le eccellenze e le bellezze di Francia e di Nantes in particolare.

Con l’occasione abbiamo potuto scambiare qualche battuta con Xavier Theret, responsabile della promozione internazionale e scoprire quelle che sono le dieci buone ragioni per la visita della città, dalle machines de l’île nel sito dei vecchi elefantecantieri navali che hanno ricevuto il premio dell’attrazione più originale al mondo al villino costruito su una ciminiera con vista sull’estuario della Loira, diventato per 60 km un percorso di arte contemporanea con sculture ed architetture di artisti di fama internazionale alla gastronomia. Per sentirsi bene a tavola con una cucina che si articola tra mare e terra per il quinto anno consecutivo è stata preparata la guida “Les Tables de Nantes”, 120 ristoranti di cui 27 new entry e 12 indirizzi di enoteche senza tralasciare i food trucks, i mercati rionali ed il calendario in cui acquistare in modo ottimale i prodotti dell’agricoltura. I ristoranti inseriti sono scelti da una giuria di volontari appassionati e valorizzano l’identità della cucina nantese legata alla sua storia marittima ed alla posizione geografica. Da maggio a settembre sulle banchine della Loira nel cuore del Parc des Chantiers viene installata sotto una struttura architettonica smontabile “La cantine du Voyage”, un bar ristorante con 300 coperti.cantinapng

Attenzione particolare al Muscadet, un vino bianco secco AOC vinificato principalmente nella Loire-Atlantique, a sud di Nantes con il Melon de Bourgogne. Si presta molto bene ad essere abbinato ai frutti di mare ed ai formaggi caprini della regione della Loira.

Piera Genta


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button