Micrologus dalle sabbie un outsider che piace

Micrologus dalle sabbie un outsider che piace

Print Friendly, PDF & Email

Ancora una volta dalle famigerate sabbie del Bosco Eliceo nasce un fiore, alla cieca il Merlot Micrologus di Corte Madonnina stravince la medaglia d’oro.

Pramaggiore (VE) il più antico concorso enologico d’Italia, dove il giudizio è dato da enologi professionisti, ecco spuntare un grande vino, nato dalla competenza e rispetto per un territorio difficile da domare, ma il buon lavoro in vigna e poi in cantina i risultati arrivano.

La nota dolente è la cattiva nomea che hanno i vini delle sabbie del Bosco Eliceo, ancora oggi la maggioranza delle persone in provincia di Ferrara alla sola parola vino di Bosco, non fanno altro che vituperarlo, ma poi alla cieca si accorgono di quante cazzate hanno sparato inutilmente.

La dimostrazione e palese alla 5° edizione di 5 Sfumature di Vino il Micrologus ha sbaragliato alla cieca altri quattro vini molto più rinomati.

56° Concorso Enologico Nazionale, di Pramaggiore dove erano in gara oltre 600 vini da tutto il territorio nazionale ecco spuntare la medaglia d’oro, signori i fatti sono questi e non c’è altro da aggiungere.

Tratto dal sito aziendale http://www.cortemadonnina.it
Per chi vuole saperne i vini delle sabbie
MICROLOGUS è il trattato musicale scritto nell’Abbazia di Pomposa da Guido Monaco nel XI ° secolo.
 Per la prima volta venivano codificate le note musicali moderne.
Noi gli abbiamo dedicato questo vino, proveniente da filari selezionati del nostro vigneto e affinato con un passaggio veloce in tonneaux di rovere che ne aumenta la complessità gusto-olfattiva.

About The Author

Related posts