Maglie: coltivare e custodire il nostro futuro

Maglie: coltivare e custodire il nostro futuro

Print Friendly, PDF & Email

La 16^ edizione del “Mercatino del Gusto” di Maglie (Lecce), promosso dalla associazione omonima, oltre a mettere in vetrina l’eccellenza agricola ed enogastronomica pugliese, si è imperniata al concetto globale di ‘cura’ e all’idea strategica di ‘coltivare e custodire il nostro Futuro’.

Da sabato 1° agosto a mercoledì 5 agosto 2015, a Maglie si è svolta una delle manifestazioni dedicate alla cultura enogastronomica più importanti della Puglia: 100 bancarelle, cene in villa e in strada, pasta e pizza, cibo di strada, cocktail r gelati speciali, vino e birre artigianali (24 cantine e 8 birrifici), e oltre 50 appuntamenti tra presentazioni di libri e incontri, degustazioni guidate e concerti e spettacoli di danza, laboratori del gusto e attività per bambini.

Ma l’edizione 2015 del Mercatino ha voluto essere specificamente sensibile verso l’Ulivo e la sua cura, intesa come attenzione particolare nei confronti di “un essere speciale”, una presenza viva del territorio pugliese da secoli, a cui allude questa immagine banner 2015_137664.jpg.origdel sito web del Mercatino. E infatti, la Piazza dell’Olio, fulcro della manifestazione, è stata un concentrato di storia, cultura, economia, saperi antichi e moderni, attorno alla pianta, tradizionalmente simbolo di pace, una delle più longeve al mondo, che rappresenta la maggiore ricchezza della regione e ha tanto sofferto negli ultimi anni a causa di tragiche infestazioni, persino messa a rischio di estinzione da un insensato provvedimento UE.

Per l’occasione, in piazza, troneggiava un ulivo luminosoMAGLIE ULIVO LUMINOSOjpg firmato Marianolight, di Lucio Mariano, artista pugliese di sculture luminarie. Il suo Laboratorio, centro studi e programmazione di Corigliano d’Otranto, Lecce, continua la tradizione di famiglia (la “Mariano Scenografie Luminose”, fondata nel 1898), e negli ultimi decenni ha realizzato numerosi progetti un po’ ovunque negli spazi urbani e nelle grandi manifestazioni in Italia ed all’estero.

Turisti, curiosi e appassionati hanno potuto anche visitare il trappeto-a-grotta-di-via-foggiari-sotto-la-piazza-dellolio-del-mercatino-del-gusto-di-maglie-2Frantoio Ipogeo, in via Garzia, nei pressi della Piazza dell’Olio, risalente al XVI-XVII secolo, recuperato e aperto al pubblico di recente.

Una festa in grande stile a Maglie, e si devono citare le sontuose “Cene in villa”, una al giorno, a cui hanno contribuito selezionatissimi Chef pugliesi, con piatti che esprimevano il loro modo personale di intendere il patrimonio gastronomico del territorio. Lo scenario di sempre è l’incantevole patio di Villa Tamborino, a pochi passi dal centro di Maglie. cene-in-villa-fatalinoProtagonista dell’ultima serata, il 5 agosto, è stato Pasquale Fatalino, della ‘Antica Locanda’ di Noci, personaggio noto anche per la partecipazione a format gastronomici televisivi, che ama proporre piatti tipici preparati con prodotti di stagione in armonia con le ricette dei tempi antichi. Ad accompagnare la sua proposta culinaria i vini di Cantine Menhir, azienda nel centro storico di Minervino di Lecce, che produce vini prevalentemente autoctoni, come Negramaro, Primitivo, Susumaniello e Verdeca.

Maura Sacher

About The Author

Related posts