Vini e Ristorazione

L’Italia deve fare chiarezza tra vino biologico, macerato, bio dinamico e naturale

Un settore nel quale è assolutamente necessario fare chiarezza è quello dei vini cosiddetti o auto definiti naturali

Un settore nel quale è assolutamente necessario fare chiarezza è quello dei vini cosiddetti o auto definiti naturali visto l’uso improprio del termine di chi approfitta del successo di questa tipologia di vini.

Sono in grande ascesa come vendite e i consumatori si confondono tra vino biologico, macerato, biodinamico e naturale. A parte il fatto che sono le uve ad essere certificate biologiche e non il vino.

L’OIV ha attestato recentemente che i vini macerati altresì definiti Orange Wines sono da inserire nella lista dei vini speciali al pari dei vini liquorosi come il nostro Marsala e gli Ice Wines.

L’ossidazione è sempre un difetto del vino a meno che non sia voluta come nel caso del Madeira.

Per ottenere vini naturali, biodinamici, macerati e uve biologiche è necessario avere un retroterra scientifico e conoscenze approfondite in biochimica ed enologia.

È necessaria una legge in Italia che integri quella della Comunità Europea.

Le diciture naturale e metodo naturale che compaiono nelle etichette sono assai fuorvianti in quanto inducono a pensare che il contenuto della bottiglia sia migliore rispetto ad un vino cosiddetto convenzionale.

L’uso di tali diciture è discriminatoria nei confronti dei vini normali ed è spesso solo una strategia in funzione del marketing e delle vendite.

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button