L’Istituto Nazionale Grappa a Expo 2015 presso il padiglione “Vino A taste of Italy”

L’Istituto Nazionale Grappa a Expo 2015 presso il padiglione “Vino A taste of Italy”

Print Friendly, PDF & Email

Nel salone della Grappa 70 bottiglie e 21 Distillerie per rappresentare l’orgoglio nazionale dell’acquavite simbolo del made in Italy.

 

Expo Milano 2015, presso il Padiglione “Vino A taste of Italy” non poteva mancare l’IG Grappa, acquavite simbolo del made in Italy. Una collaborazione tra Istituto Nazionale Grappa, Assodistil, per essere presenti all’interno del Salone della Grappa, uno spazio adiacente all’area “Biblioteca del Vino” posto al secondo piano del padiglione che si trova all’incrocio tra Cardo e Decumano.

“La Grappa – ha commentato il Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa Elvio Bonollo – rappresenta una eccellenza esclusivamente italiana, un’Indicazione geografica riconosciuta all’Italia, frutto delle peculiarità della tradizione distillatoria italiana. Siamo veramente onorati di poter essere presenti a un evento di portata mondiale quale Expo 2015 nel caso specifico all’interno della filiera che valorizza il frutto della vite che, oltre alla produzione dei più rinomati vini italiani, consente di ottenere la nostra acquavite di bandiera”.

 

Le distillerie presenti in questa vetrina, organizzata grazie all’impegno di Veronafiere, sono 21 per un totale di 70 bottiglie. Nel medesimo spazio, per tutta la durata dell’evento, vi sarà anche un video a riproduzione continua, in cui verrà mostrato come si fa la Grappa, soffermandosi con particolare attenzione al profondo legame che ciascuna grappa ha con il proprio territorio e con la viticultura.

 

La partecipazione dell’IG Grappa a Expo, sarà tutt’altro che passiva: dal mese di giugno e per ogni venerdì fino al termine dell’esposizione infatti, dalle ore 14 alle 15.30 saranno organizzate sedute di degustazione guidate da sommelier professionisti, per poter meglio apprezzarne le note sensoriali ma anche per avvicinarsi e conoscere storie originali di produttori che si tramandano l’arte distillatoria di famiglia.

 

About The Author

Related posts