Curiosità

Le Nuove Colonne per una sera villaggio enogastronomico

Grande successo per la seconda edizione della kermesse dedicata all’enogastronomia siciliana nella struttura bagherese.

 

Una serata all’insegna del buon umore e delle eccellenze enogastronomiche made in Sicily è stata quella che si è svolta a Le Nuove Colonne di Bagheria, il ristorante sala eventi, in provincia di Palermo, per la seconda volta palcoscenico de “La Notte degli Chef”, la manifestazione nata da un’idea di Dario D’Angelo, l’eclettico chef e patròn della struttura bagherese che ha ospitato l’evento.

 

“La Notte degli Chef si conferma un evento enogastronomico, dedicato alle eccellenze siciliane – commenta l’organizzatore Dario D’Angelo – aperto a chef, ristoranti, aziende e cantine locali, allo scopo di dare risalto sia al cibo tradizionale che a quello innovativo, ai vini e ai prodotti del territorio che hanno come filo conduttore il made in Sicily”. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di degustare ì prodotti delle aziende partecipanti e ì piatti che gli otto chef presenti alla serata, in diretta dalle rispettive “Isole del Gusto”, hanno creato utilizzando le materie prime  messe a disposizione dalle realtà produttive del territorio.

Tra le novità di questa seconda edizione, oltre alla presenza di nuovi chef, non solo siciliani, di ristoranti, operatori del settore e cantine, accomunati dall’uso di materie prime del territorio vi è stata la presenza di Gianfranco Sciacca, il bartender bagherese che, a soli 33 anni, è già ambasciatore delle eccellenze italiane in Europa per conto di Wine Fashion Europe e ambasciatore dell’ospitalità e del buon bere nel mondo.

 

I partecipanti hanno assaggiato i superbi piatti degli chef presenti, oltre allo sfincione bianco bagherese, l’involtino di salmone su stracciatella ai pistacchi e le ricottine di Mozzasicula Belmonte Mezzagno. Ad addolcire, infine la serata, nella splendida terrazza del ristorante I prodotti di Miele Meli, i sorbetti artigianali, le cassatelle di Agira al pistacchio e alla ricotta e ì tartufi di gelato artigianale di Pizzo Calabro.

 

A chiudere la serata il caffè Zì Caffè e la degustazione dei prodotti di “Amari Siciliani”. Durante la serata ai piatti degli chef sono stati proposti ì vini in degustazione delle cantine Tenute Rosselli, Di Legami, Coppola 1971, Alessandro di Camporeale, Zisola e Pellegrino e la birra artigianale del birrificio Bruno Ribadi.

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco.
Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button