Stile e Società

Le Feste nei Musei di Terre di Siena

Siena e la sua provincia sempre in prima linea.  Anche in questo periodo festivo il territorio senese è un’autentica fucina di idee e di appuntamenti che abbracciano storia, arte ed enogastronomia. I musei delle Terre di Siena si sono “messi in gioco” con proposte mirate rivolte a tutti, proposte che abbracciano un ampio arco temporale: da venerdì 19 dicembre  a domenica 11 gennaio 2015.

Protagonisti  paesi e città con le loro sedi museali: Abbadia San Salvatore, Asciano, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Chianciano Terme, Chiusi, Montalcino, Pienza, Poggibonsi, Rapolano Terme, Sovicille, Sarteano e Trequanda.

Si inizia con un salto nel passato nel chiostro del Museo Civico e Diocesano – Raccolta Archeologica di Montalcino, dove dalle 15 alle 17 di venerdì 19 dicembre si svolge “Arti e MestIERI”a Montalcino…”  Gli antichi mestieri saranno riproposti attraverso le eccellenze artigiane del paese con itinerari guidati che portano alla scoperta delle opere del museo che hanno per soggetto proprio i mestieri antichi, mentre  aziende e produttori locali, offrono in degustazione prodotti tipici del territorio, tra cui olio, vino, miele, dolci natalizi e gelato artigianale.

Sabato 20 dicembre  tre i paesi che aprono le porte dei loro musei : alle 16 sarà la volta del  Museo del Paesaggio di Castelnuovo Berardenga con appuntamento intitolato “Credi ancora nelle favole?”,  per un pomeriggio magico fatto di racconti, musica, merenda e solidarietà per sostenere l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, l’associazione SestoSenso onlus, la Pubblica Assistenza e la Misericordia.

Castiglione d’Orcia, invece, alle 17.00 nella Sala d’Arte San Giovanni organizza un pomeriggio alla scoperta delle tecniche utilizzate nel medioevo per la pittura su tavola mentre al Museo Archeologico di Chianciano Terme, per il ciclo di degustazioni culturali “Un Tè con gli Etruschi”, alle 17  si ripercorre la storia di una delle più importanti famiglie d’Italia: i Chigi, che da Siena hanno portato il loro contributo economico, artistico e culturale fino a Roma.  Finale di giornata ad Asciano al Museo  di Pittura senese dell’Ottocento Amos Cassioli dove dalle 20, prende il via il cartellone di “TAM TAM – Teatro&cena al museo” con lo spettacolo “Interviste impossibili ai grandi mecenati” di Lorenzo Pizzanelli con Ugogiulio Lurini e la “Cena dell’accademico”.

Domenica 21 dicembre al museo Te.Po.Tra.Tos. di Monticchiello (Pienza) si impara a fare il sapone con un laboratorio che vedrà coinvolti i partecipanti per un viaggio nel tempo. . All’ Archeodromo di Poggibonsi invece, dalle 11 alle 17 il villaggio di IX secolo si prepara al Natale, facendo vivere ai visitatori i giorni della vigilia, tra riscossioni di canoni, racconti di un passato periodo natalizio ad Heristal quando re Carlo era ancora giovane, canti e laboratori attivi nella produzione di oggetti indispensabili per la vita quotidiana.   E ancora Martedì 23 dicembre laboratorio gratuito di manipolazione dell’argilla per adulti e bambini alle 15 nel Museo della Terracotta di Petroio (Trequanda).

Superato il Natale, Sabato 27 dicembre alle 16, al Museo Civico Archeologico di Sarteano da non perdere il Risiko etrusco, un gioco da tavola ambientato nella regione dell’antica Etruria e ispirato al famoso gioco di strategia Risiko. I famosi “carrarmatini” colorati diventano bighe e piccole imbarcazioni condotte da uomini in tipiche vesti etrusche che si affrontano sulla carta geografica che riproduce in scala l’antica regione. Il gioco è aperto a tutti dai 16 anni in su e si può partecipare anche in squadre composte da due persone, per un massimo di dieci squadre.

Per l’anno nuovo ancora tanti appuntamenti consultabili su internet www.museisenesi.org, seguire su Facebook Fondazione Musei Senesi o su Twitter @museisenesi

Roberta Capanni

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button