Bologna e il resto del mondo

L’Austria rischia di rimanere senza Palle per Natale

L'Austria rischia di rimanere senza Palle per Natale

L’Austria rischia di rimanere senza Palle per Natale

L’azienda Mirabell detiene dal 1890 l’esclusiva della produzione delle mitiche Palle di Mozart. Fu Paul Furst pasticcere di Salisburgo ad inventarle nel 1884 e il successo fu immediato.

Nel 1905 vennero premiate a Parigi con una medaglia d’oro dopo una degustazione di varie tipologie di dolci al cioccolato.

Il 7 Dicembre l’Azienda Mirabell ha dichiarato bancarotta.

La pandemia ha bloccato i flussi dei turisti provenienti da tutto il mondo causando purtroppo la chiusura di moltissime antiche attività artigianali.

Nel territorio di Salisburgo ci sono moltissime pasticcerie tradizionali e nel comune di Groedig ha sede la Salzburg Schokolade che produceva le Palle per la Mirabell.

Le Palle di Mozart già prodotte continueranno ad essere vendute fino ad esaurimento delle scorte.

Ci sono molte altre aziende che le producono e quindi non spariranno dal mercato. Certo che le palline di marzapane al pistacchio ricoperte di crema alla gianduia e immerse nel cioccolato fondente della Mirabell sono veramente uniche.

Nei decenni ci sono state diverse dispute fra aziende e pasticceri che sostenevano di produrre le vere, uniche e originali Palle dedicate al grande musicista austriaco nativo di Salisburgo.

L’Austria rischia di rimanere senza Palle per Natale

 

Joannes Chrysostomus Theopilus Wolfgang Amadeus Mozart soggiornò varie volte a Bologna, perchè voleva dare l’esame al Conservatorio diretto da padre Giovanni Battista Martini ed ebbe modo di apprezzare la cucina Bolognese.

Il Conservatorio di Bologna era noto ed apprezzato in tutta Europa e con padre Martini studiarono Gioachino Rossini e Ottorino Respighi ed ebbe tra i docenti Gaetano Donizetti nell’Ottocento.

Da Marzo ad Ottobre 1770 fu ospite del marchese Luca Pallavicini nella villa sul Colle dell’Osservanza nella quale venne successivamente ospitato Napoleone e nella villa ubicata alla Croce del Biacco. 

Prese lezioni di contrappunto e armonia da padre Martini e ad Ottobre 1770 diede l’assai difficile esame e lo superò.

L’Austria rischia di rimanere senza Palle per Natale

Tornò a Bologna nel 1773 aggregato alla Accademia Filarmonica.

In ogni città nella quale soggiornava con la famiglia teneva fantastici concerti sempre tutti esauriti.

Le deliziose Palle a lui dedicate sono sicuramente assieme alla Sacher Torte i più noti ed apprezzati dolci della regia imperiale tradizione pasticciera e cioccolatiera austriaca. In questi tempi bui e difficili speriamo veramente di non rimanere senza Palle…. 

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button