Punti di Vista

La stagione della tavola

Circa un terzo del budget dei turisti in vacanza in Italia è stato destinato alla tavola. Coldiretti stima circa 12 miliardi  spesi per consumare pasti fuori e per acquistare prodotti enogastronomici di qualità.

 

Il buon cibo premia, anche se alcuni non ci credono. Adesso il bilancio delle vacanze a tavola stilato dalla Coldiretti alla fine di una stagione turistica, dovrebbe fugare ogni dubbio.

 

L’estate 2016 ha decretato il primato della spesa alimentare rispetto alle altre voci della spesa dei turisti. Una svolta anche grazie agli italiani che hanno ripreso a mangiare fuori (+13 per cento). Secondo l’indagine Coldiretti/Ixè, il 30 per cento degli italiani ritiene che il successo della vacanza dipenda soprattutto dal buon cibo.

Il turismo enogastronomico da anni manifesta un trend in aumento, del resto siamo o no il Paese con 283 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario, 415 vini Doc/Docg e un patrimonio unico di biodiversità?

 

La maggioranza degli italiani (ma anche gli stranieri) in vacanza vogliono assaporare i prodotti tipici locali, ne vogliono conoscere la storia, la cultura e le tradizioni che racchiudono.

 

“Occorre lavorare per garantire l’originalità dell’offerta enogastronomica – afferma il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo – che rappresenta un valore aggiunto inestimabile dal punto di vista storico, culturale e soprattutto turistico, ma che purtroppo rischia di essere compromessa sotto la pressione dell’omologazione”.

 

Ecco perché non ci stanchiamo di ripetere come sia importante difendere il Made in Italy dall’attacco di inganni, schifezze low cost e speculazioni avallate dall’Unione europea che mettono a rischio la qualità dei prodotti italiani, sia nel nostro Paese, sia ancora di più in Europa!

 

 

 

Piero Rotolo

p.rotolo@egnews.it

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button