La produzione di vino in Italia tra 2017 e 2018

La produzione di vino in Italia tra 2017 e 2018

Print Friendly, PDF & Email

I grandi produttori di vino: Quattro paesi producono la metà di tutto il vino del mondo e cinque paesi ne bevono la maggior parte. L’Italia, la Francia, la Spagna e gli Stati Uniti hanno guidato la produzione mondiale nel 2017.

Nel mondo sono stati prodotti 250 milioni di ettolitri di vino nel 2017, l’8,4% in meno rispetto all’anno precedente. L’OIV attribuisce la figura alle condizioni meteorologiche sfavorevoli che hanno interessato la produzione, specialmente in Europa. L’Italia è posizionata come il principale produttore di vino nel mondo. Proporzionalmente, la maggiore diminuzione tra i principali produttori si è verificata in Spagna (19,8% in meno) e l’aumento maggiore, in Argentina (25,5% in più).

Se quello che guardi è l’esportazione, qui vincono gli spagnoli. La Spagna è il leader mondiale nelle vendite di vino, con 22,1 milioni di ettolitri l’anno scorso (secondo l’Osservatorio spagnolo dei mercati del vino erano 22,8 milioni di ettolitri). La Spagna è seguita da vicino dall’Italia (21,4 milioni), dalla Francia (15,4 milioni) e, più lontano, dal Cile (9,8 milioni) e dall’Australia (8 milioni).

Ma se al posto del volume viene misurata la quantità di queste esportazioni, la Francia e l’Italia guadagnano punti. Perché il vino spagnolo vende molto, ma è molto economico mentre quello francese e italiano ha un costo superiore.

Chi sono i consumatori di vino:
Nella lista dei principali consumatori, oltre all’Italia, la Francia e gli Stati Uniti sono la Germania e la Cina.
I dati provengono dall’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV).

Il consumo mondiale (243 milioni di ettolitri) è rimasto praticamente stabile, con solo un milione in più rispetto all’anno precedente. Gli Stati Uniti sono il paese che consuma più vino insieme, con 32,6 milioni di ettolitri. I maggiori aumenti tra i principali paesi consumatori sono stati rilevati in Australia (5,4% in più), in Spagna (4%) e in Cina (3,5%). I consumi sono calati in Argentina (5,3%) e in Russia (2,2%).

 

La campagna vitivinicola italiana del 2018:
Le prime stime per la campagna vitivinicola del 2018 in Italia potrebbero avvicinarsi a 5 miliardi di litri.
Secondo i dati diffusi dall’Osservatorio del vino italiano dell’Unione Vino e Ismea, l’Italia si aspetta un grande raccolto per il 2018 produrrebbe un ambiente di produzione di 47-49 milioni di ettolitri.

L’industria del vino italiano si è preparata per il raccolto 2018 e, dalle prime rilevazioni del Observatorio del Vino (IVP e Ismea), promette meglio dell’anno scorso.
“Quest’anno il tempo ci ha dato molte sorprese, con gelate alternati, grandine e pioggia. L’attenzione dei nostri enologi vigneti è riuscito a contenere gli attacchi insidiosi di peronospora e oidio. Ora il tempo farà la differenza per la maturazione regolare dell’uva, volume determinante, contenuto di zucchero, quadro acido e aromatico “, informano gli esperti.

I tre principali produttori di vino del mondo – Italia, Francia e Spagna – hanno prodotto 42,5, 36,7 e 32,1 milioni di Hls. lo scorso anno, secondo i dati dell’OIV. Soddisfatte le prime stime di produzione, l’Italia parrebbe mantenere la sua leadership nel 2018 come il più grande produttore al mondo e con una crescita di oltre il 10%.

About The Author

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Related posts