La mia idea di spumante, tutto italiano, per le imminenti festività natalizie

La mia idea di spumante, tutto italiano, per le imminenti festività natalizie

Print Friendly, PDF & Email

Abbiamo appena terminato di leggere di vini da bere in spiaggia, di rosati da degustare in piscina o di rossi che si possono bere freddi, che ci ritroviamo improvvisamente catapultati verso le festività natalizie.

 

Eh sì, perché è giunto il momento non solo dei grandi rossi da degustare davanti ad un camino acceso e un caldo plaid, ma anche quello di pensare a cosa portare sulle nostre tavole per le imminenti festività.

Allora per non riempirsi la cantinetta di casa di bollicine d’oltralpe, vi suggerisco, in anticipo, alcune etichette da prendere in considerazione.

Vini semplici e piacevoli, spesso snobbati e forse anche poco conosciuti, che sapranno soddisfare i palati più esigenti.

Rosé del Cristo Lambrusco di Sorbara DOC Spumante Brut Metodo Classico, Sandro Cavicchioli: la tradizione di una delle Vigne storiche di Sorbara in un raffinato spumante dalle sfumature rosa pallido e dai profumi floreali ed eleganti. Da servire ghiacciato come aperitivo e con un antipasto all’italiana.

Lessini Durello Metodo Classico 2006, Gianni Tessari: centoventi mesi di affinamento, il tempo che scorre e che bilancia, equilibrandole, acidità e mineralità . Vitigno Durella, l’autoctono di Verona e Vicenza da accompagnare a tutto pasto per la grande ricchezza gustativa e l’importante struttura, dal risotto al tartufo nero ai piatti di pesce e le carni alla brace, perdendosi nei piatti del territorio

About The Author

Related posts