Vini e Ristorazione

In Romagna il rilancio del vino è nella sinergia tra territorio, persone, storia e cultura

La generosa Romagna tanto cara a Giovanni Pascoli si sta preparando a ripartire.

La generosa Romagna tanto cara a Giovanni Pascoli si sta preparando a ripartire.

La nuova azione strategica a lungo raggio è stata messa a punto dal Consorzio Vini di Romagna che annovera 114 soci dei quali 102 produttori, 7 cooperative e 5 imbottigliatori.

5200 agricoltori vignaioli costituiscono una filiera che fornisce il 62 % del vino dell’Emilia-Romagna.

Si parte dalla valorizzazione delle diverse varietà dei vini facendo base con i tre pilastri romagnoli che sono Sangiovese, Albana e Trebbiano.

A questi super classici vanno affiancate altre particolarità come la Cagnina, il Pagadebit, il Bursòn, la Rebola, il Centesimino, la Rambèla.

La promozione deve puntare con investimenti nell’incaming e nell’eno-turismo.

La Romagna va raccontata tutta.

Certamente quella del mare e del divertimento che ha fatto della accoglienza una scuola è la più conosciuta.

Poi c’è la Romagna sconosciuta dell’entroterra, sopra la Via Emilia verso le colline e le montagne.

Il paesaggio è caratterizzato da borghi, luoghi d’arte e cultura, castelli e tenute eredità di signorie del passato.

Il territorio è connotato dalle vigne, dai suoi abitanti e dalle consuetudini della gente.

La Romagna è una terra di popolo e per capirla bene si deve andare nei borghi, nelle campagne, nelle vigne e parlare con le persone.

L’azione promozionale prescindendo dalla pandemia punta ad eventi mirati con “Vini ad Arte” a partire da fine Settembre per arrivare a fine Novembre 2021.

Appuntamenti in vigna per gruppi di 20 giornalisti provenienti da Cina, Giappone, Canada, Usa oltre a giornalisti italiani per una anteprima di quella che sarà la vendemmia 2021.

Seminari incentrati sui vini e la Romagna per 30/40 persone si terranno ad Amsterdam, a Liegi, a Copenhagen e ad Amburgo accompagnando i produttori in paesi e mercati che sono battuti con buoni risultati da 5 anni.

Il portale “Cartoline dalla Romagna” racconta tutti i luoghi storici e paesaggistici del territorio e segnala le cantine che fanno degustazioni e offrono ospitalità, i ristoranti, le botteghe artigiane, I borghi, le locande, le osterie, le trattorie, le cittadine della Romagna solatia dolce paese come la raccontava con grande affetto e nostalgia Giovanni Pascoli. 

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button