Rubriche

“Il diamante nel piatto”, storia golosa della Sicilia fra ricette e racconti

Il nuovo libro di Anna Martano, critica enogastronomica, docente di storia della cultura gastronomica siciliana e Prefetto dell’Accademia Italiana di Gastronomia per la Sicilia (ali&no editore), narra la millenaria storia dell’Isola attraverso la cucina. Un testo per riscoprire odori e sapori della tradizione culinaria siciliana.

La straordinarietà della cucina siciliana domina nel libro “Il diamante nel piatto”, perché scorrendo le pagine ci si accorge che non è un semplice ricettario della cucina siciliana, ma un attento racconto della Sicilia attraverso la sua cucina. Anna Martano ha aperto la dispensa della cucina siciliana, frutto dell’incrocio fra territorio e culture che si sono succedute nell’Isola, e l’ha offerto ai lettori affinché non si perdesse la memoria dei sapori e degli odori della sua terra.

 

“Poiché amo visceralmente la Sicilia – dice l’autrice – ho iniziato a farmi raccontare ricette dalle persone anziane, a cercare antichi ricettari nelle librerie antiquarie o nelle bancarelle dei libri usati, sono andata in giro, ho raccolto appunti, ricette e riempito quaderni. Ma tutto questo era chiuso dentro casa”.

 

Poi la svolta. “Un giorno accadde un episodio determinante. Mio figlio – continua l’autrice – era all’inizio del liceo, nel periodo di Santa Lucia avevo preparato la cuccìa con la quale mio figlio fece colazione prima di andare a scuola; tornò raccontandomi che i suoi compagni non sapessero cosa fosse. Da lì capii che quei taccuini non potevano restare chiusi, che dovevo aprirli e portarli fuori casa perché non andasse perduta la nostra memoria, e quindi la nostra identità, gastronomica”.

 

Scorrendo le ricette raccontate da Anna Martano, si ripercorrono le storie dei popoli che si sono succeduti in Sicilia e il loro contributo lasciato alla cucina siciliana, tanto da farne la più internazionale del mondo. Siculi, Fenici, Greci, Romani, Arabi, fino ad arrivare ai Borboni hanno concorso a creare l’inestimabile patrimonio enogastronomico dell’Isola.

 

Buona parte delle ricette raccontate sono gluteen-free. “Ho voluto recuperare – spiega Anna Martano – questo patrimonio per due ragioni; una è il principio ispiratore che condivido con gli amici di AIC Sicilia, togliamo il glutine non togliamo il gusto, l’altra è che il cibo è condivisione e, quindi, se siamo a tavola tutti insieme, celiaci e non, possiamo mangiare tutti lo stesso piatto gluten-free perché è buono e goloso per tutti”.

 

Il titolo del libro fa riferimento ad un’anonima poesia siciliana del ‘600, citata da Giuseppe Pitrè e riportata, in cui la Sicilia è definita il diamante del Padreterno. L’obiettivo del libro è di far conoscere la cucina storica siciliana anche fuori dalla Sicilia e di riportare alla memoria comune sapori dimenticati. Un consiglio a chi approccia al mondo dell’arte culinaria?

 

“Studiare, studiare, studiare. Una ricetta è come una partitura; non basta saper leggere la musica per tirare fuori una grande interpretazione. Analogamente non basta una ricetta per fare un grande piatto. Una ricetta non è fatta solo di dosaggi e procedimento ma anche di gestualità e conoscenze”. Il diamante nel piatto è in distribuzione nelle librerie. Si può prenotare presso la libreria Feltrinelli oppure comprarlo on line su Amazon, su IBS e sul sito della casa editrice.

 

Piero Rotolo

 

Anna Martano

Il diamante nel piatto

Storia golosa della Sicilia in 100 ricette e cunti

ali&no

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button