Notizie Italiane

Il Consorzio Vignaioli del Trentino ha un nuovo presidente, Clementina Balter, giovane vignaiola Roveretana

Raccoglie l’eredità di Lorenzo Cesconi, eletto vicepresidente nazionale della Fivi (Vignaioli Italiani Indipendenti) che ha guidato il Consorzio trentino per dieci anni. 

Cambio della guardia alla presidenza del Consorzio Vignaioli del Trentino. E’ avvenuto in occasione dell’assemblea dei soci riunitasi nei giorni scorsi negli spazi esterni dell’Azienda Agricola Foradori di Mezzolombardo. Dopo dieci anni lascia Lorenzo Cesconi, eletto vicepresidente della Fivi (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) e arriva una donna del vino: la vignaiola roveretana Clementina Balter, figlia d’arte. Nel corso dell’assemblea è stato anche approvato il bilancio 2020, chiuso positivamente nonostante il forte impatto dell’emergenza Covid. 

Il benvenuto ai soci è stato dato dal Presidente Lorenzo Cesconi, che dopo un’analisi generale delle attività dell’ultimo anno ha passato la parola a Matilde Poggi, Presidente FIVI, che ha portato oltre al proprio ringraziamento anche la testimonianza del lavoro di FIVI a livello nazionale ed europeo, e ricordato l’intensità dei legami con il Consorzio Vignaioli del Trentino, che per FIVI gestisce anche la Segreteria.

Nel suo discorso di fine mandato Lorenzo Cesconi ha quindi percorso un cammino a ritroso, a partire proprio da un 2020 difficile, ma che ha fatto risaltare la solidità delle Aziende vitivinicole artigiane. Dopo il lungo periodo alla guida del Consorzio, il ringraziamento di Lorenzo Cesconi è andato alla base associativa che lo ha accompagnato in una crescita personale e professionale. “Grazie per la fiducia che mi avete dimostrato.

Difficile riassumere in pochi minuti dieci anni. Tanti sono stati i passaggi importanti, ma il successo più grande è stato il rafforzamento dell’identità di “Vignaiolo del Trentino”: un artigiano che cura l’intera filiera, dalla vigna al bicchiere, con attenzione alla sostenibilità e alla qualità, facendosi carico del proprio territorio e del paesaggio trentino. Sono grato per la fiducia che avete dato a me e alla squadra con cui ho lavorato. Abbiamo costruito una macchina capace di andare avanti a prescindere dai mandati. In questi anni il Consorzio è cresciuto, la base sociale si è ampliata e rinnovata e il rapporto con le Istituzioni e gli attori della filiera del vino trentino si sono rafforzati. Ci sono tutte le premesse per un futuro ricco di soddisfazioni.”

L’Assemblea ha poi eletto come nuova Presidente del Consorzio Clementina Balter, rappresentante dell’Azienda Agricola Balter di Rovereto, già Consigliera e Vicepresidente. Classe 1986, Balter ha ribadito la volontà di portare avanti quanto fatto fino ad oggi, valorizzando l’esperienza dei consiglieri più esperti e le energie di quelli nuovi. “Il mio obiettivo – ha annunciato Clementina Balter – è quello di rafforzare ulteriormente il Consorzio affinché possa supportare ancora di più i Vignaioli trentini nella loro attività e aiutare a farne nascere di nuovi, perché il Trentino ha bisogno di Vignaioli e di produzioni di qualità, capaci di valorizzare al meglio il nostro territorio e la sua vocazione vitivinicola ed enoturistica.”

La nuova Presidente Clementina Balter sarà affiancata da Nicola Zanotelli, eletto Vicepresidente, e dai consiglieri uscenti Devis Cobelli, Francesco De Vigili e Marco Grigolli.
A questi si aggiungono Marco Comai e Matteo Pojer, eletti ieri e alla loro prima esperienza. Un Consiglio di amministrazione, dunque, giovanissimo, che mantiene un legame con il passato, ma che allo stesso tempo si rinnova ulteriormente grazie all’ingresso dei due Vignaioli, il primo a capo di una giovane azienda di Riva del Garda, il secondo invece nuova leva di un’azienda storica. Testimonianza diretta di quanto sta accadendo nella vitivinicoltura trentina, con la nascita di nuove realtà e un ricambio generazionale nelle aziende storiche.

L’Assemblea, dopo la lettura dei saluti inviati dall’Assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca della Provincia Autonoma di Trento Giulia Zanotelli, si è chiusa con l’applauso dei numerosi Soci presenti, il ringraziamento caloroso al Consiglio di amministrazione uscente e l’augurio di buon lavoro ai nuovi responsabili del Consorzio. In alto i calici. (GIUSEPPE CASAGRANDE)


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button