Notizie Italiane

Il concorso “Una ricetta per il Savignone Rosso” non trova tutti d’accordo

Il grande Veronelli lo chiamava Savignone italianizzando “Savignôn”, il nome in dialetto romagnolo. Un vino dalle note intense e aromatiche, un sentore di fragola di bosco e di melograno, un po’ di rosa selvatica, per il quale il nome Centesimino suonava riduttivo.
Un grande vino, un vino generoso, che Poderi Morini di Faenza ha deciso di coltivare nel suo percorso di proposta di vitigni autoctoni.
Un prodotto che l’azienda ha deciso di diffondere oltre il territorio attraverso un concorso che vede protagonista il Savignone Ravenna Rosso I.g.t
Una scelta che non è stata gradita da qualcuno delle grandi firme giornalistiche del settore del vino, che hanno ritenuto “sciocco” la proposta di Morini su un vino non conosciuto.
Ecco quindi la buona idea, proporre un concorso che punti proprio a questo.
L’obiettivo è creare un piatto che si sposi con gli aromi intensi del Savignone, che ne esalti le qualità.  Una gara aperta a tutti, semplici appassionati, cuochi, chef, food blogger che, ispirati dai suoi profumi e dal suo inconfondibile sapore, sappiano abbinare ingredienti, erbe e spezie e fantasia.
Ovviamente per chi non avesse mai assaggiato il Savignone Rosso I.g.t. l’azienda ha pronta un’offerta che permetta la sua conoscenza e quindi la possibilità di creare la ricetta vincente.
Ogni partecipante potrà inviare fino ad un massimo di tre ricette entro il 20 settembre 2015. La giuria  composta da uno chef  della Nazionale Italiana Cuochi, un sommelier e giornalisti  di settore giudicherà le ricette proposte e assegnerà tre premi.
La premiazione si svolgerà presso l’azienda e le ricette vincitrici saranno preparate davanti al pubblico invitato da chef della Nazionale Italiana Cuochi. Ai vincitori forniture di vino.
R.C.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button