Vini e Ristorazione

Il calice di Candida

La Campania agricola, somiglia ad un puzzle paesaggistico, non distese uniformi che accompagnano l’occhio fino all’orizzonte, ma chiazze di colture diverse che si avvicinano e si allontanano sullo stesso pezzo di terra, mescolandosi in una sinfonia di profumi e colori, profili diversi che si abbracciano e si perdono tra i boschi.

Un’azienda irpina Tenuta Sarno 1860, un solo vino da un unico vitigno il Fiano, tutto ciò dalla vigna incastonata nella collina, un oasi nel mezzo di boschi e rovi, proprio fuori le mura del borgo antico di Candida.

DSC00628Un vino che nasce dalla determinazione di Maura Sarno di portare avanti un progetto nel rispetto del territorio, operando al meglio per ottenere un prodotto di qualità dalla inconfondibile identità, una filosofia trasparente portata avanti con tenacia sin da subito.

Sette ettari a circa 600 metri di altitudine, laddove le escursioni termiche arricchiscono il grappolo e le radici del Fiano si insinuano tra il terreno d’argilla, calcare, tra i frammenti di pietra bianca e candida, da cui prende il nome il piccolo comune.

Tenuta Sarno 1860 Fiano di Avellino DOCG (2010)Un vino monovitigno il Fiano di Avellino Docg “Tenuta Sarno 1860, che realizza il sogno di Maura, quello di riportare nel calice il piccolo areale di Candida con le sue riconoscibili peculiarità, elegante, volitivo e intrigante, propulsivo e sincero, un atto d’amore verso la sua terra, un omaggio ai suoi genitori, tant’è vero che l’etichetta posta sulla bottiglia, riporta proprio il loro ritratto, realizzato a matita dall’artista siciliano Giovanni Iudice.

Arte e vino egregiamente insieme, considerando che un buon vino è certamente la rivelazione di un impegno artistico che intreccia vite e passioni.

 

Angela Merolla

 

www.sarno1860.ithttp:/

www.ilvinopertutti.it/tenuta-sarno-1860/


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button