Bologna e il resto del mondo

I buonissimi salumi italiani aumentano le vendite nella GDO

I buonissimi salumi italiani aumentano le vendite nella GDO

I buonissimi salumi italiani aumentano le vendite nella GDO.

I nostri ottimi prodotti agroalimentari e i vini trainano la crescita dei consumi nella GDO.

I salumi confezionati di buona qualità aumentano le vendite del 4,1 % rispetto ai salumi freschi da banco con un + 2,7 %.

 

I buonissimi salumi italiani aumentano le vendite nella GDO

 

Sono 170.000 le tonnellate totali acquistate nel canale dei super ed ipermercati nei primi nove mesi del 2021.

Tre le tendenze evidenziate negli acquisti. I prodotti a DO – Denominazione d’Origine aumentano le vendite con un quasi 10 % in più e detengono quasi un quarto del fatturato del settore.

Ottima è la conferma della tendenza ad acquistare salumi 100 % italiani con il 19 % di prodotti di salumeria totalmente Made in Italy.

Cresce il consumo consapevole con i salumi che già oggi rappresentano un importante punto di riferimento per la sostenibilità del largo consumo confezionato.

Vengono utilizzati dalle aziende della filiera il 12 %  di confezioni riciclate e il 13 % utilizza ridotta o assente quantità di plastica.

 

I buonissimi salumi italiani aumentano le vendite nella GDO

Il mercato degli ottimi salumi italiani sta bene grazie ai banchi taglio del canale GDO. Dopo un 2020 non troppo esaltante segna nel 2021 un rilancio assai positivo del 6 %.

Il banco taglio rappresenta il 52,3 % del totale delle vendite nella GDO, il libero servizio cresce del 4,2 % e ammonta al 32,3 % del totale mentre è in netto calo l’asporto con un meno 6 % e il 15,5 % del totale.

Le principali tipologie di salumi che aumentano le vendite sono il prosciutto crudo e la bresaola che nel 2020 avevano riscontrato difficoltà di vendite.

Il record assoluto spetta al guanciale con un ben 37, 2 % in più di acquisti mentre segnano il passo lardo e coppa.

Dopo un 2020 caratterizzato da aumenti dei prezzi dovuti alla pandemia nel 2021 si evidenzia una ripresa simile all’andamento del 2019 dovuta alla deflazione.

Premiati i discounts, il commercio elettronico e i drugstores  negozi che vendono un poco di tutto ad orario continuato, mentre deflettono leggermente gli ipermercati. Scarsa la concorrenza straniera per i nostri salumi.

Umberto Faedi


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button