Vini e Ristorazione

Giuseppe Liberatore lascia il Chianti Classico

Riportiamo la nota del Consorzio del Chianti Classico per le dimissioni del direttore generale, Giuseppe Liberatore.

 

Lo scorso 27 marzo il Direttore Generale del Consorzio Vino Chianti Classico, Giuseppe Liberatore, ha rassegnato le proprie dimissioni al Consiglio di Amministrazione del Consorzio. Il Consiglio le ha respinte all’unanimità, ma il direttore ha riconfermato la sua volontà e la scelta di intraprendere una nuova esperienza lavorativa, accettando di ricoprire l’incarico di Amministratore Delegato di Valoritalia Srl:

“È stata una decisione sofferta” ha dichiarato Liberatore “ma dopo 25 anni di ininterrotto e proficuo lavoro ho sentito il bisogno di trovare nuovi stimoli professionali, accettando di ricoprire un altro incarico”. “Sono grato a tutti i soci, al C.d.A. e ai collaboratori ” prosegue Liberatore “perché senza il loro supporto non sarei mai riuscito a dirigere con successo il Consorzio vitivinicolo più antico d’Italia e uno tra i più importanti al mondo”.

“Lascio un Consorzio in piena salute e una denominazione che ha appena festeggiato il suo 300° anniversario” conclude Liberatore “con le vendite al massimo storico, un’immagine tra le più apprezzate a livello internazionale, grandi progetti in corso d’opera ed uno staff di collaboratori di assoluta eccellenza. Con questi presupposti sono certo che il Consorzio non troverà alcuna difficoltà a proseguire sulla strada fino a qui intrapresa”.

A nome del C.d.A. e dei soci del Consorzio, il Presidente Sergio Zingarelli ha espresso : “il riconoscimento per l’importante lavoro svolto in questi anni da Giuseppe Liberatore, che con la sua professionalità ha accompagnato la nostra Denominazione nel percorso di qualificazione fino ai nostri giorni. Liberatore lascia un gruppo coeso, forte, determinato e consapevole che la strada del successo passa anche attraverso l’impegno e il coinvolgimento di un corpo sociale con la capacità di immaginare traguardi sempre più ambiziosi. Lo salutiamo con la garanzia che la sua opera sarà valorizzata al meglio e con i nostri migliori auguri per la sua nuova sfida professionale”.

 

Piera Genta


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button