Notizie Italiane

Giro d’Italia con Pilsner Urquell

Dal 19 al 26 novembre, un gruppo di chef dei Jeunes Restaurateurs d’Europe proporrà la birra ceca in abbinamento ad un piatto, studiato ad hoc, o la utilizzerà addirittura come ingrediente per le proprie ricette.

Pilsner Urquell ha confermato ancora una volta l’interesse per l’enogastronomia di qualità e la cucina d’autore attraverso l’accordo di partnership con una delle associazioni più prestigiose del settore, i Jeunes Restaurateurs d’Europe, il network di giovani chef e proprietari di ristoranti alfieri della ristorazione d’eccellenza e dell’alta gastronomia.

 

Martedì 19 novembre, dopo il successo dei precedenti, riparte il Giro d’Italia con Pilsner Urquell che si concluderà il 26 novembre; saranno 16 gli chef impegnati a proporre, per un’intera settimana, Pilsner Urquell in abbinamento ad un loro piatto, studiato apposta per l’occasione.

 

“Negli ultimi anni sono stati conseguiti buoni risultati – ha affermato Luca Beretta, Business Unit Director Pilsner Urquell Italia – grazie ad un attento lavoro che sta portando i consumatori italiani a riconoscere in questa birra ceca uno status superiore, con una grande storia alle spalle fatta di tradizione, dedizione e molto altro. I Jeunes Restaurateurs d’Europe Italia, incarnano perfettamente la figura dell’Ambassador e rappresentano al meglio quello che è per noi il concetto di qualità, di eleganza e modernità pur mantenendo un solido legame con la tradizione”.

 

I giovani ristoratori che aderiscono al progetto sono: Vittorio e Marco Colleoni del San Martino di Treviglio (Bg); Alessandro Dal Degan del ristorante La Tana di Asiago (Vi); Fabrizio Ferrari del ristorante Al Porticciolo 84 di Lecco; Nicola Fossaceca del ristorante Al Metrò di San Salvo Marina (Ch); Fabio Granata del ristorante L’Arsenale di Cavenago d’Adda (Lo); Marco Parizzi del ristorante Parizzi di Parma; Filippo Saporito del ristorante La Leggenda dei frati di Castellina in Chianti (Si); Piergiorgio Siviero del Lazzaro 1915 di Pontelongo (Pd); Francesco e Mario Sposito della Tavernia Estia di Brusciano (Na); Marco Stabile dell’Ora d’Aria di Firenze; Cristiano Tomei del ristorante L’Imbuto di Lucca; Marcello Trentini del Magorabin di Torino; Daniele Usai del ristorante Il Tino di Lido di Ostia (Roma); Leonardo Vescera del ristorante Il Capriccio di Vieste (Fo); Marianna Vitale del ristorante Sud di Quarto (Na) e Paolo Zoppolatti del ristorante Al Giardinetto di Cormons (Go).

 

“È una collaborazione nata sotto il segno dell’innovazione – ha affermato Andrea Sarri, presidente dei Jeunes Restaurateurs d’Europe – e Pilsner Urquell rappresenta un partner ideale per dare continuità al nostro percorso gastronomico che unisce la forza della tradizione a una costante attenzione alle novità e al mondo che cambia”.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button