Notizie Italiane

Gambellara si internazionalizza

Workshop organizzato dal Consorzio tutela della Doc vicentina per far conoscere le aziende del territorio ad un gruppo di buyer europei. Buone le  prospettive.

Una tre giorni di incontri organizzati dal Consorzio Tutela vini Doc Gambellara con i buyer provenienti da Austria, Germania e Svizzera per conoscere 10 realtà produttive del territorio. Gli importatori hanno degustato i prodotti tipici del territorio, dalla Sopressa vicentina Dop al Provolone valpadana Dop, fino al dolce tipico “Brasadelo”, e la cucina tipica del gruppo ristoratori della Strada del Recioto, abbinata ai vini del Consorzio.

 

Un’intera giornata è stata poi dedicata agli incontri diretti fra produttori e importatori, con la formula ormai consolidata degli incontri programmati che li ha visto tutti impegnati per un’intera giornata. Finanziato dai fondi del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Veneto, Misura 133, con un progetto articolato in eventi in Italia ed all’estero, questo workshop è stato il primo atto concreto dopo che il Consorzio ha ottenuto l’Erga Omnes lo scorso gennaio.

 

Con questo istituto, tutti i produttori della Doc Gambellara e della Docg Recioto di Gambellara sono obbligati, anche se non soci, a dare il loro contributo per finanziare l’attività del Consorzio della Doc vicentina che vede nella Garganega da terreni vulcanici il punto di forza della propria offerta. Soddisfatti i produttori presenti, ben riassunta dalle parole del presidente del Consorzio Giuseppe Zonin: “I buyer si sono subito dimostrati molto interessati ai nostri prodotti e sono rimasti colpiti soprattutto dalla mineralità dei nostri vini, frutto dei terreni vulcanici su cui sono coltivate le viti”.

 

                                                                                           Piero Rotolo

                                                                                       p.rotolo@egnews.it


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Back to top button